Sei qui: Home » News » Italrossonera: per ora anche Noce e Abate (oltre a Cassano) verso Euro 2012

Italrossonera: per ora anche Noce e Abate (oltre a Cassano) verso Euro 2012

Sul taccuino di Prandelli c’è anche il Milan: nella lista dei 32 giocatori arruorabili per Euro 2012 infatti, il ct azzurro chiama Nocerino, Abate e Cassano per i test fisici di questi giorni in vista del torneo di giugno. Inserita nel girone C con Spagna, Irlanda e Croazia, l’Italia di Prandelli ha come obbiettivo almeno il superamento del primo, abbordabile turno a eliminazione. Le insidie sono dietro l’angolo: se la Spagna appare troppo lontana dai radar italiani, l’Irlanda del Trap e la Croazia potrebbero creare non pochi problemi a una nazionale azzurra reduce dalla debacle del Mondiale in Sudafrica. E l’assalto all’Europa sarà guidato dai rossoneri Nocerino, Abate e Cassano.

Ed è proprio dal barese che riparte il nuovo ciclo azzurro: spetterà proprio a FantAntonio, tornato dopo uno stop di più di sei mesi, a guidare la nazioanale di Prandelli. Dal suo ritorno (datato 7 aprile) ad oggi, Cassano ha disputato sette partite. La migliore prestazione si è vista a Siena, dove due assist e un gol sono bastati per assegnarli la palma di migliore in campo. Poi è arrivato il calo, inevitabile, per un giocatore ai box per troppo tempo. Ma i propositi per il futuro sono ottimi. Discorso diverso invece per Nocerino e Abate: il primo, autore di una stagione indescrivibile, nell’ultimo periodo, seppur non abbia segnato come a inizio stagione, è sempre stato schierato da Allegri. Un motore infinito, che punta dritto a un posto da titolare negli 11 di Prandelli. Chi ancora non è certo della sua partecipazione a Euro 2012 è Abate: il finale di stagione in calando ha lasciato qualche dubbio sulla sua presenza. Presenza che però, visto le alternative, sembra d’obbligo.

LEGGI ANCHE:  Dybala, il Milan attratto dall'argentino ma c'è un ostacolo

Il Milan dona dunque alla nazionale di Prandelli tre pezzi pregiati che vivranno, Abate e parte visto la presenza di Maggio, Euro 2012 da protagonisti. Cassano su tutti avrà la responsabilità di farci tornare a sognare come in quella lontana notte di Berlino di 6 anni fa. Quando lui non c’era, come Nocerino e Abate. Ma vivendo costantemente con l’imput di vincere a Milanello, per loro Euro 2012 sarà una passeggiata. Perchè già la presenza di tutti e tre, per motivi diversi, è una vittoria. Tutta rossonera.