Sei qui: Home » News » Lady B fa la voce grossa: lettera ai dipendenti

Lady B fa la voce grossa: lettera ai dipendenti

Barbara Berlusconi nell’aprile del 2011 entrò nel consiglio d’amministrazione dell’AC Milan, da subito si è capito che i suoi interessi non erano solo all’amministrazione della società, ma anche a trovare delle soluzioni per aumentare gli introiti e per rendere più competitiva la squadra. Dal giorno in cui è stato ufficializzato il suo ingresso in società la dirigente non si è persa una partita, sempre in tribuna a fianco di Adriano Galliani.

Ultima trovata di Lady B è stata quella di scrivere una lettera a tutti i 150 dipendenti dell’AC Milan, di ogni grado e livello, la dirigente vuole un confronto con tutti per parlare del futuro del Milan: “Quando le sarà possibile, in base alla sua disponibilità per conoscerla di persona, per sapere cosa ha fatto e cosa fa adesso anche in riferimento al budget, soprattutto per uno scambio di idee sul futuro e per valutare insieme le migliori opportunità per la nuova sezione di Grandi Progetti Milan“.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Milan, non solo Origi, Bargiggia svela: "Oggi arriva l'annuncio!"

Questa iniziativa di Barbara Berlusconi non va vista come una manovra ai danni di Galliani visto che nella lettera l’amministratore delegato è citato. La giovane rossonera vede in Galliani un mentore e un grandissimo esempio da seguire. Silvio Berlusconi è impegnato su più fronti e sua figlia si sta prendendo carico delle sue assenze. Dopo un anno di apprendistato incomincia a essere importante per il Milan la presenza di Barbara in società che sembra decisa a far diventare la società rossonera competitiva nel mondo.