M'baye Niang: "Magnifico essere qui". Ma non è finita...

M’baye Niang: “Magnifico essere qui”. Ma non è finita…

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

L’attaccante francese sembra aver deciso, vuole solo il Milan. Il baby talento, classe 1994, dopo aver visitato il campo d’allenamento dell’Arsenal ha preferito giocare per il Milan. L’attaccante è rimasto impressionato da Milanello ed ha definito l’avventura rossonera come un’opportunità da non farsi scappare. La società rossonera sembra far spese in Francia, dopo l’interessamento per Yanga-Mbiwa, centrale del Montpelier ecco che la società di Via Turati è decisa a comprare il giocatore classe 1994, il più giovane ad esordire e il secondo segnare nella Ligue 1.

Ecco le dichiarazioni rilasciate all’Equipe: “E’ magnifico, sono rimasto impressionato. Il Milan è una squadra che mi interessa veramente“. Il Milan sembra aver vinto la concorrenza inglese, soprattutto Arsenal e Manchester City. Se l’operazione andrà in porto sarà una scommessa dei talent scout rossoneri che vogliono fondare una squadra giovane basata sul talento.

Niang non è ancora rossonero, ma nel caso in che formula? Secondo il Corriere dello Sport quella più logica e probabile è il prestito con diritto di riscatto, che permetterebbe al Milan di valutare attentamente le prestazione del giovanissimo attaccante senza dover sborsare troppo denaro in anticipo. Difficile però che il Caen ceda così facilmente, occhio dunque ad Arsenal e Manchester City che con un’offerta più sostanziosa potrebbe soffiare il talento francese proprio quando sembra tutto fatto. Se e quando dovvesse diventare ufficiale, M’Baye con ogni probabilità verrebbe destinato alla Primavera.

[wp_show_posts id="531707"]

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy