Ibra vuole la Champions, i francesi i suoi soldi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’Equipe prova a fare chiarezza sul conto in banca di Zlatan Ibrahimovic. Il bomber svedese del PSG, secondo il giornale francese, guadagna 14 milioni di euro netti a stagione. Ma sulla questione i tabloid transalpini si sono scatenati. Le Parisien, infatti, parla di 9 milioni netti più bonus. La stessa storia? Non proprio, anche perché bisogna capire cosa vorrà fare il governo di Parigi nei confronti degli stipendi a cinque stelle. La tassa antiricchi di Hollande colpirà al 75% i redditi oltre il milione di euro. E Ibra avrebbe ottenuto dal PSG la garanzia della copertura di questa tassazione.

Nel frattempo l’ex milanista ha deciso di raccontare i primi mesi a Parigi proprio in un’intervista all’Equipe.Voglio vincere la Champions League – ha dichiarato Ibra – ma bisogna andare con calma nel senso che dobbiamo guardare partita dopo partita. Ad esempio l’anno scorso il Psg non ha passato i gironi i Champions League ma è successo perchè non aveva la giusta esperienza nella competizione, non perchè fossero scarsi. Ricordo che tre anni fa nessuno parlava del Manchester City e invece ora è una grande squadra. Per quanto mi riguarda non dobbiamo solo concentrarci sulla Champions ma anche sul campionato, è importante essere campioni di Francia”. E sulle sue guide tecniche ha le idee chiare: “Capello il migliore per la disciplina e la mentalità. E poi Mourinho, una persona che utilizza metodi nuovi e vuole anche che giochi bene“.

Spazio anche per un commento sull’ex compagno Filippo Inzaghi: “E’ un killer spietato davanti alla porta. Non è un vero e proprio calciatore ma ha un senso del gol incredibile ed è questa la sua grande qualità“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook