Il Faraone brucia i record: in gol ogni 123 minuti

Di questo passo Massimo Ambrosini dovrà metter mano al portafogli. Durante il ritiro estivo, il capitano lanciò una scommessa al compagno Stephan El Shaarawy: “Se entro Natale fai dieci gol ti pago una vacanza ai Caraibi”. E oggi il Faraone pregusta la riscossione.

Si, perché l’attaccante italo-egiziano è il terzo rossonero più precoce di tutti i tempi, come ricorda oggi il Corriere della Sera. Meglio di lui hanno fatto solo Attilio Marchesi (7 reti in 9 partite, tra il 14 dicembre 1913 e l’1 marzo 1914), Josè Altafini (7 reti in 9 partite, tra il 21 settembre 1958 e il 23 novembre dello stesso anno), Giancarlo Danova (6 gol in 9 gare, nel 1958, esattamente come El Shaarawy). Zlatan Ibrahimovic, invece, nel corso della passata stagione segnò una rete ogni 116 minuti nei primi nove match di campionato, leggermente meglio di Stephan che ha una media di un gol ogni 123 minuti.

Il totale tra Serie A e Champions, per ora, parla di 7 gol in 12 partite per l’ex attaccante di Genoa e Padova. Uno score che fa intendere la sua crescita, se pensiamo che nella miglior stagione (2010/2011) con la maglia dei veneti, in Serie B, il Faraone andò in rete 9 volte in 30 presenze ufficiali tra campionato e play-off. Insomma, la stagione appena iniziata sarà quella della consacrazione.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy