Albertini: “Giusto tenere Allegri”

Per tanti anni è stata una colonna del Milan, uno degli artefici delle tante vittorie, del Milan in cima al Mondo, del Milan degli invincibili. Di quel Milan lui era la mente, il metronomo, colui da qui partivano tutte le azioni e transitavano tutte le palle. Ruolo che per tanto tempo ha svolto anche con la maglia azzurra. Da grande ha deciso di dedicarsi alla politica, ma non a quella delle poltrone e delle caste, ma a quella del mondo del calcio.

Parliamo, ovviamente, di Demetrio Albertini ex giocatore del Milan ed ora vice-presidente della Federcalcio. L’ex numero 4 storico ha espresso la sua idea sull’allenatore dei rossoneri, Massimiliano Allegri e su come dovrebbe comportarsi la società con lui. “Il Milan deve tenere Allegri. Qualsiasi progetto parte dal gestore e abbiamo bisogno di lavorare insieme per stabilizzare la nave”.

L’ex centrocampista commenta il difficile momento della squadra rossonera, con un Milan che ha perso sei delle undici partite giocate in questa stagione. “Non so da dove venga questa crisi” ha detto Albertini alla presentazione della dichiarazione finanziaria del 2012 della Federcalcio tenutasi giovedì a Roma. “Devi essere all’interno per capire, ma le difficoltà sono comprensibili in termini di un cambiamento di strategie di mercato di trasferimento determinate dai bilanci. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, ma è anche vero che ci vuole tempo per sviluppare i giovani”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy