Tassotti ammette: “Gioco da migliorare, quando c’è una punizione abbiamo paura”

Non ha mai smesso di tessere le lodi del suo “superiore” Allegri, elogiandolo come “uno dei migliori allenatori con cui ho allenato e che sono arrivati al Milan”. Mauro Tassotti  a Milan Channel mette a nudo le problematiche rossonere, analizzando a freddo il derby perso e focalizzandosi sulla prossima e delicata sfida contro la Lazio: “Alla ripresa ci aspetta un partita difficile e la prepareremo facendo attenzione alle cose che non sono andate per il verso giusto nelle scorse domeniche. Giocando meglio si vincono più partite e si fanno più punti.

L’incontro, definito come ultimatum per Allegri, arriverà dopo la pausa delle Nazionali, che il secondo allenatore del Milan non nasconde di temere: “Avremo come al solito pochi giocatori ma con quelli che rimarranno a Milanello cercheremo di mettere benzina nella gambe e caricare con il lavoro, sperando i calciatori impegnati con le Nazionali ritornino senza problemi”.

Il clima non è dei migliori: Saranno due settimane complicate perché quando perdi prima della sosta sale la tensione – analizza il Tasso. E noi abbiamo perso contro l’Inter. Ma la squadra sta crescendo”.

Da migliorare, soprattutto, c’è la gestione delle palle inattive: “Abbiamo dei difetti congeniti, i gol presi su palla inattiva sono diventati una spina nel fianco per la squadra. Quando c’è una punizione siamo tutti preoccupati per quello che può succedere.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy