Le “allusioni” di Berlusconi hanno due nomi: ecco di chi si tratta

Ufficialmente a San Siro per tornare nella sua casa calcistica dopo 20 anni da quel lontano, ma ancora memorabile, 25 novembre 1982, apprezzato con una vera standing ovation dello stadio, il Milan e Van Basten ne hanno anche approfittato per parlare di mercato. L’allenatore dell’Heerenveen ha sfruttato l’occasione per consigliare Berlusconi e Galliani “un giovane olandese”, ma l’identità del “mister x” in questione è rimasta ancora top secret. Ma i primi indizi cominciano ad arrivare.

Non si tratta di un solo talento, bensì di due: Filip Djuricic e Tonny Trindade de Vilhena. Il primo, l’oggetto del messaggio svelato da Berlusconi da “Giannino”, è un fantasista serbo dell’Heerenveen che Van Basten può valutare sotto i propri occhi, ha 20 anni ed è considerato “il Cruijff serbo”. Il secondo è invece un calciatore olandese del Feyenord, classe 1995 con 175 cm di statura, nel 2012 è stato inserito nella lista dei 101 migliori giocatori nati dopo il 1991 da Don Balòn.

Djuricic (non è la primissima volta che viene accostato al Milan) rappresenta quasi un punto fermo, basti pensare che le sue qualità furono apprezzate dal Manchester United nel 2009 che lo ingaggiò per un provino salvo poi rispedirlo al mittente dopo non aver ottenuto il permesso di lavoro per restare in Inghilterra, Tonny Trindade de Vilhena è una scommessa, nonostante faccia parte stabilmente della Nazionale Under-17 dell’Olanda. I rossoneri hanno preso nota e Ariedo Braida a breve potrebbe partire per osservarli più da vicino. Van Basten fa l’assist, il Milan compra?

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy