Robinho vede Catania e segna: tre su tre in carriera

Fino alla partita di domenica sera, era il grande assente di questa stagione. Robinho è fatto così, vuole farsi aspettare prima di farsi amare dai propri tifosi: anche nella prima stagione, quella dei quattordici gol in campionato, l’inizio fu stentato e quasi timoroso prima di prendere in mano le redini dello show. Anche quest’anno, i primi mesi della stagione sono stati costellati da infortuni presunti e malumori reali, con il Santos alla finestra pronto a bussare per riavere il proprio gioiello. Ma mentre Galliani smentisce le voci di mercato, il brasiliano è tornato in campo e venerdì, a Catania, sarà come se fosse a casa sua.

La squadra siciliana per il fantasista brasiliano è il bersaglio preferito: sui 26 gol collezionati in due stagioni e mezza con la maglia rossonera, il Catania è la squadra alla quale Robinho ha segnato di più. Il primo gol risale al 29 gennaio 2011, quando l’ex numero 70 al Massimino ribattè in rete una respinta corta di Andujar su una punizione di Ibrahimovic dalla distanza. 6 novembre 2011: il Milan asfalta i siciliani per 4-0 con Robvinho che mette a segno il secondo gol della squadra di Allegri. 31 marzo 2011: il Milan impatta col Catania 1-1 grazie alla rete del brasiliano che è abile a trafiggere il portiere siciliano con una conclusione dal limite dell’area.

Tre incontri in tre anni, tre gol: il destino di Robinho è legato in qualche modo al Catania, una squadra che quest’anno con Maran come guida tecnica sta dimostrando una solidità difensiva da grande squadra. Sabato l’asso brasiliano ritroverà i colori rosso-blù del Catania, che si buon auspicio per la partita?

Twitter: @SBasil_10

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy