Savonese come il Faraone: Christian Panucci e quel magico triennio

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Domenica scorsa, durante la trasmissione Cielo che Gol! in onda sul canale Cielo, Christian Panucci ospite in studio ha dichiarato che la squadra che più gli è rimasta nel cuore è stata la Roma. D’altronde Panucci ha vestito giallorosso per ben 8 stagioni. Ma siamo certi che la seconda squadra a cui è più legato sia il Milan, quella con cui ha vinto di più.

Panucci condivide due importanti cose con l’uomo del momento in casa Milan: Stephan El Shaarawy. Sono entrambi nati e vissuti a Savona e sono approdati al Milan in tenera età: El Shaarawy l’anno scorso a quasi 19 anni, Panucci nel 1993 a vent’anni compiuti (e mentre il Faraone aveva solo 1 anno). Inoltre sono due giocatori di gran carattere e colpi di classe.

Christian –dicevamo- approda al Milan nel ’93, dopo due stagioni al Genoa, per 11 miliardi e mezzo di lire. Le sue qualità, migliorate negli anni: terzino veloce, di carattere, tatticamente disciplinato e bravissimo negli inserimenti di testa.

In 3 anni vince tutto: scudetto e Champions 1994, conseguenti Supercoppa italiana ed europea, e di nuovo lo scudetto 1996. Mancò la Coppa Intercontinentale, persa nella finale del 1° dicembre 1994 contro il Velez Sarsfield per 2-0.

La partita più importante del triennio (ad Atene, il 18 maggio 1994) la giocò da titolare di fianco a Tassotti, Filippo Galli e Maldini. Finì 4-0 contro il Barcellona (come scordarlo?).

In 3 anni 89 presenze e 9 reti. Probabilmente la più importante fu segnata all’Inter nel derby di andata del campionato 1993-1994: 34’, calcio d’angolo battuto da Roberto Donadoni: stacca Panucci e insacca l’1-0. D’altronde i gol di testa sono la sua specialità. Quel derby, giocato in casa dell’Inter, finì 1-2, con raddoppio di Papin e gol interista su rigore di Bergkamp.

Nel 1996 viene ceduto al Real per 8 miliardi di lire. È il primo giocatore italiano a vestire in blanco. Vincerà la Champions del 1998 contro la Juventus, prima di passare all’Inter. Seguiranno Chelsea, Monaco, Roma (nel 2001 dove ritroverà il maestro Capello, appena scudettato coi giallorossi) e Parma. Lascia il calcio giocato il 23 febbraio 2010.

Famoso anche per aver partecipato alla show Ballando con le stelle e per il rapporto teso con Marcello Lippi, oggi Panucci è commentatore Sky. La scorsa primavera è stato responsabile dell’area tecnica del Palermo per circa un mese, prima di rescindere il contratto per incomprensioni con il presidente Maurizio Zamparini e ritornare a Sky.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook