Suma a Falla Girare: “Ecco cos’è successo dopo la gara di Palermo”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Ho una fonte, che è quella di Adriano Galliani. Quando ci sono situazioni poco chiare come quella del dopo-gara di Palermo chiamo lui per capire cos’è successo“. Mauro Suma, direttore di Milan Channel, ha iniziato così ieri sera il suo intervento a “Falla Girare”, il varietà sportivo di Radio Lombardia e Lombardia Channel, condotto dal direttore di SpazioMilan.it Christian Pradelli insieme a Piermaurizio Di Rienzo.

Sollecitato sul confronto tra Silvio Berlusconi e Adriano Galliani sull’operato di Massimiliano Allegri nella partita del Barbera, Suma ha raccontato così l’episodio: “Il Presidente Berlusconi martedì non ha visto la partita e non può essersi infuriato per una partita che non ha visto. Ha potuto seguire solo gli ultimi dieci minuti del secondo tempo. E durante la telefonata di Galliani, che da ventisei anni dopo ogni gara chiama il Presidente per uno scambio di idee, era più Berlusconi che chiedeva notizie a Galliani che viceversa”.

Già, ma cosa si sono detti. Ecco la versione di Suma: “Si sono scambiati punti di vista in base a ciò che ha detto Galliani da Palermo, si sono salutati tranquillissimamente“. Ergo: “Non c’è alcun Presidente furioso, c’era probabilmente un Galliani che ha ritenuto di approfondire le scelte tattiche del primo tempo anche durante il volo di ritorno a Milano, accanto ad Allegri“. E l’allenatore? “Il Mister ha ripetuto a Galliani che ha dovuto cambiare modulo per dare un turno di riposo a Emanuelson e non potendo contare su Boateng infortunato“.

Nessuna guerra, dunque. Tanto che il direttore di Milan Channel rivela: Galliani era sconsolato perchè sa di aver avuto una telefonata serenissima con Berlusconi“. Il resto,come si dice, sono chiacchiere. Quasi sempre.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook