Ecco perché questo dovrebbe essere l'anno della Coppa Italia

Ecco perché questo dovrebbe essere l’anno della Coppa Italia

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

A. Sironi – Caporedattore SpazioMilan.it

Coppa Italia dove ti metto? È sempre stato questo l’amletico dubbio che ha accompagnato gli anni dell’era Berlusconi, tanto è vero che l’unico successo è datato 2003. Competizione bistratta perché, mal costume tutto nostro visto che, per fare un esempio, ieri in Copa del Rei il Barcellona schierava i vari Messi e Xavi, tutti guardano a Champions e Serie A. Eppure quest’anno potrebbe (o dovrebbe) essere diverso.

Il motivo di ciò è semplice: la poca amata coppa, ad oggi, con una distanza bella consistente dalla vetta della classifica della Serie A e tante, troppe minaccie per il sorteggio agli ottavi dell’Europa che conta, resta l’obiettivo più raggiungibile. E allora perché non crederci? Senza turn over, con i migliori 11 e pochi esperimenti. Il post Reggina (qualora il Milan questa sera dovesse vincere) si chiama Juventus e lì, con i campioni d’Italia in carica, non si potrà di certo parlare di partita di poco conto.

Probabilemente non ci sarebbero i carri festanti in Duomo con tanto di piazza piena, ma bisogna contare che per questo Milan giovane, fatto dai vari El Shaarawy e De Sciglio, arrivare fino in fondo rappresenterebbe davvero un ottimo inizio. Coppa Italia quindi come apri-pista per il nuovo progetto rossonero. Da qualche parte si deve pur iniziare e, si sa, chi ben comincia…

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy