Becks non dimentica: "Mi è piaciuto stare al Milan"

Becks non dimentica: “Mi è piaciuto stare al Milan”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Certe storie, per quanto brevi, non si scordano mai. E’ il caso di David Beckham, rossonero per due mezze stagioni, quella 2008-09 e la seguente. Arrivato in prestito dai Los Angeles Galaxy tra lo scetticisimo generale Becks si è calato perfettamente nella parte tanto da risultare decisivo e sempre positivo. La qualità messa a disposizione dall’inglese ha fatto bene ad una squadra che pur aveva in organico giocatori del calibro di Seedorf, Kakà e Pirlo.

L’ultima immagine dello Spice Boy versione rossonera è, purtroppo, legata alla rottura del tendine di Achille che gli è costata il Mondiale con la maglia della nazionale. Oggi, a distanza di anni, il giocatore ricorda: “Quando ho avuto l’infortunio al tendine d’Achille e sono rimasto fuori per sei mesi, ho avuto tempo per rendermi conto di quel che sarebbe stato il dopo. Ho avuto un assaggio e non mi è piaciuto per niente. Magari in qualche momento succederà, ho quattro bambini e certo non mi mancherà il da fare”.

Ora che la sua avventura in America è finita , le squadre che lo vorrebbero, nonostante l’età, sono molte. Dal Psg al Monaco, fino ad arrivare alle inglesi. Certe storie però non si scordano mai:Mi è piaciuto – sottolinea – quando sono andato al Milan, ritornare in Champions League. Il mio sogno è tornare a vivere quell’atmosfera, sono quelle le partite che amo giocare. Vedremo dove andrò”. Un messaggio per Galliani?

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy