Bojan: “Essere al Milan? Un privilegio!”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Sampdoria vs Milan“Allenare a fine carriera? Non ci ho mai pensato, ma so cosa mi piace ora: sto avendo molto spazio come trequartista, mi trovo a mio agio in questo ruolo, anche se sono lontano dalla porta. Detto ciò, mi piace giocare in tutte le posizioni del fronte offensivo”. Iniziano così le risposte rilasciate da Bojan Krkic ai lettori di “Sport.es”. Tanto Milan, dunque, ma anche tante curiosità sui suoi inizi di carriera e sul sogno mai accantonato di arrivare alla Nazionale.

A questo proposito, Bojan afferma: “Ho avuto la fortuna di giocare nelle giovanili della mia Nazionale, ho vinto anche dei titoli. Sarei entusiasta di poter tornare nella Roja: è la Nazionale migliore al mondo, ho tanti amici lì. Ogni giorno lavoro tanto per essere meglio di ieri, ma ho ancora tanto da migliorare! La gente pensa che io abbia 27 o 28 anni: non è affatto così, ne ho solo 22 e di strada da fare ancora tanta”.

E il Diavolo? Il giovane spagnolo è sin qui entusiasta dell’esperienza: “Giocare nel club più titolato del mondo, di cui tutti conoscono storia e grandezza è qualcosa di speciale. Milanello è perfetto per tutti gli amanti del calcio, esser qui è un vero privilegio! L’allenatore che più ricordo con piacere, però, resta Rijkaard: mi ha dato l’opportunità di iniziare questo cammino, ha avuto molta fiducia in me e per questo gliene sarò sempre grato”.