SM RELIVE - Allegri: "Balotelli? Non parlo di giocatori che non sono al Milan. Zaccardo? In difesa siamo già coperti"

SM RELIVE – Allegri: “Balotelli? Non parlo di giocatori che non sono al Milan. Zaccardo? In difesa siamo già coperti”


allegriAlla vigilia della gara in trasferta contro la Sampdoria, Massimiliano Allegri terrà a breve la consueta conferenza nella sala stampa di Milanello.

Come al solito, il mister si è fermato prima ai microfoni di Milan Channel: “Contro la Juve la squadra ha fatto una buona partita, all’inizio anche giocando bene tecnicamente, nel secondo tempo un pò meno. Dispiace essere usciti dalla Coppa Italia, ma dobbiamo mantenere la convinzione che questa è una squadra che può fare molto, ma ci vuole del tempo, come per ogni cosa. Io ho messo in campo la formazione migliore per affrontare la partita, e la Juve ha fatto lo stesso. E’ stata una bella partita, i rigori forse avrebbero potuto deciderla più giustamente, ma il calcio va così. Siamo stati eliminati due volte dalla Juve, ai supplementari e nella stessa porta, ma va bene così. Boateng mezzala? Ha tutte le caratteristiche per giocare in quel ruolo, così come da esterno destro come nel secondo tempo col Siena. Ha caratteristiche fisiche e tecniche straordinarie e può fare tantissimo in ogni zona del campo. Gabriel sta migliorando molto, è giovane e può diventare un pezzo importante per noi. La formazione? Devo valutare Ambrosini, Abate, Boateng che ha giocato i supplementari con un fastidio ai flessori. Abbiamo avuto due giorni per recuperare, oggi faremo la rifinitura, ma due partite alla settimana pesano. Bisogna migliorare sugli errori individuali, purtroppo al minimo errore stiamo pagando, ma dobbiamo migliorare sulle palle inattive. Pazzini? Quando sta bene fisicamente per noi è un giocatore importante. Purtroppo deve gestire questo problema al ginocchio che ogni tanto lo costringe a fermarsi. Bojan? Ha fatto bene anche in alcune partite dove ha giocato da solo, ma dipende sempre da chi ha sui lati”. 

 

Conferenza terminata.

Infine, una battuta sulla Coppa Italia e sulle frasi di Conte in merito alle formazioni: “Il Milan ha messo la miglior formazione possibile. La Juve, come noi, aveva un pò di infortunati e credo che Conte abbia messo la miglior formazione possibile in quel momento, nessuna polemica”. 

Su Zaccardo: “Al Parma ha fatto molto bene e credo che non si vogliano privare di lui. Al momento in difesa stiamo a posto, anzi siamo anche un pò in esubero”.

Su Balotelli: “Non parlo di giocatori che non siano del Milan. Del mercato si occupa la società”. 

Su Traorè: “Ha fatto un buon pre-campionato poi è stato fermo per un problema al tendine del ginocchio. Mercoledì ha fatto abbastanza bene. Non bisogna criticare subito, ci vuole tempo per capire se un giocatore è da Milan o no”.

Su El Shaarawy: “Quello che sta facendo adesso è dovuto al fatto che l’anno scorso è stato un anno di transizione per lui, con molte presenze ma anche molti spezzoni. Lo stesso discorso vale per De Sciglio. Così dovrebbe essere per tutti i giovani, in primis Niang. Buttare i giovani nella mischia è sbagliato. Ci vuole pazienza. Per i portieri ancora peggio, se sbagliano la prima partita non si riprendono più. Devono essere pronti a sopportare eventuali critiche”.

Sul mercato: “Con la società abbiamo parlato, dipende molto dalle occasioni che si possono presentare. E’ inutile andare a prendere giocatori che in futuro non potranno essere utili al Milan. Mi fido della società e adesso penso solo ad allenare la squadra”.

Sulla difesa: “Rientra Zapata, che giocherà con Mexes”.

Su Lodi: “Non serve che faccia io il nome di Lodi alla società, è bravo a giocare a calcio e non serve il mio consiglio per capirlo”.

Su Acerbi: “E’ un giocatore giovane, è stato molto criticato ma io credo che abbia fatto una buona partita. Ha bisogno di giocare di più”

Sulla formazione: “Robinho si è riaggregato alla squadra solo ieri, sarà a disposizione ma difficilmente sarà titolare. Deciderò con quante punte giocare, vista anche l’assenza di Pazzini. Ambro è uscito con un crampo al polpaccio, è da valutare, Boateng ha un affaticamento al flessore, Constant e Abate dovrebbero essere a disposizione. Nocerino e Flamini stanno molto bene. Rientra Zapata. Se non gioca Ambro, Montolivo davanti alla difesa”. 

Sulla sua presenza in sede qualche giorno fa: “Boateng l’ho trovato lì, non sapevo ci fosse, è un ottimo elemento e può giocare bene in tanti ruoli. Ha 25 anni, può ancora crescere”. 

Obiettivo terzo posto: miracolo, impresa o dovere? “Nessuno dei tre, ma abbiamo il dovere di lavorare tutti i giorni e fare il massimo delle nostre possibilità. Tutti i giorni veniamo a Milanello per fare tutto il possibile. Abbiamo sei squadre forti davanti, non so dove potremo arrivare. Siamo ancora a due punti dalla Roma, a cinque dalla Fiorentina. Dobbiamo solo pensare a fare punti partita dopo partita. Non stiamo facendo così male come qualcuno vuol far credere. Nella vita ci vuole calma, a maggio vedremo dove saremo arrivati. Noi dobbiamo lavorare sempre con l’obiettivo di raggiungere il massimo. E’ normale però che bisogna tenere conto di tante cose, di una squadra che riparte da zero, dell’inserimento di tanti giovani e della linea assunta dalla società, che sta lavorando benissimo, non dimentichiamo che abbiamo un ragazzo del 93′, Gabriel, che è un elemento ottimo ma che come altri giovani dobbiamo inserire poco alla volta altrimenti rischiamo di bruciarlo. La società ha ottimi osservatori in giro. Ovvio che con dei giovani non si può pensare di vincere il campionato domani”. 

Sulle parole di Galliani, rilasciate ieri (Allegri starà con noi fino al 2014): “Mi ha fatto piacere, i miei rapporti con la società sono molto stretti, con Galliani ci sentiamo 4-5 volte al giorno. E’ normale che un allenatore sia condizionato dai risultati. Sono molto contento per la crescita dei giovani che sta prendendo piede quest’anno, è una strategia molto buona attuata dalla società. Vedere De Sciglio, El Shaarawy, Constant, lo stesso Montolivo, crescere così tanto è una sensazione bellissima”.

Sui primi tempi delle gare: “La prestazione va analizzata sempre nell’arco dei 90′. Domani dobbiamo fare una partita di grande attenzione, giocando una partita tecnicamente buona, facendo meglio anche di mercoledì. Loro preparano questa partita da una settimana, noi da un paio di giorni”. 

Sull’approccio del Milan nella gara contro la Juve: “Credo che quello di mercoledì sia stato un altro piccolo passo in avanti della squadra, sia sul piano del gioco che su quello della velocità di passaggio. Stiamo anche abbastanza bene fisicamente. E’ normale che gara dopo gara cresca l’autostima e il lavoro collettivo dei giocatori”. 

Sulla Sampdoria: “Stanno molto bene fisicamente, hanno due giocatori molto bravi e veloci davanti, sono ben organizzati, hanno molto palleggio da dietro. Sarà una partita difficile perché abbiamo 120′ sulle gambe, e troveremo un ambiente molto carico dopo la vittoria della settimana scorsa”.

Sulla gara di Coppa Italia: “Siamo stati eliminati ai supplementari dopo una buona gara. Potevano starci anche i rigori, siamo dispiaciuti per essere usciti, ma i giocatori stanno crescendo e dobbiamo solo cercare di eliminare alcuni errori che ancora commettiamo, migliorando sulle palle inattive a nostro favore”.

Inizia la conferenza stampa.

 

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Coordinatore editoriale "SpazioMilan.it": Luca Forte

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy