Un asso sudamericano per convincere Lodi a cambiare aria

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

mugniUna carta argentina per arrivare all’asso napoletano. E’ l’intreccio di mercato che potrebbe svilupparsi nei prossimi giorni in casa Milan.

I protagonisti sono il centrocampista del Colon, Lucas Mugni, argentino classe 1992, e il regista del Catania, Francesco Lodi, classe 1984. Il club rossonero, infatti, potrebbe convincere gli etnei a cedere il loro giocatore proprio in cambio del mediano sudamericano, sul quale Ariedo Braida a dicembre ha messo più di un occhio.

Il quadro non è semplice, anche perché il Catania ha già più volte ribadito l’incedibilità di Lodi in questa sessione di mercato. Ma con l’Inter fuori dai giochi, Adriano Galliani vorrebbe approfittare del momento e calare la carta Mugni per convincere Pulvirenti. Ovviamente l’argentino, che ha un passaporto spagnolo, si parcheggerebbe in Sicilia in prestito.

Qualcosa si smuoverà, in un senso o nell’altro. Lodi non verrà via facilmente, anche perché ha rinnovato recentemente il suo contratto fino al 2016, ma le attenzioni delle grandi fanno sempre gola. Soprattutto quando di fianco si ha un procuratore come Alessandro Moggi. E’ curioso, però, come la dirigenza milanista possa andare a convincere un ventinovenne, ufficiosamente fuori dalla nuova linea giovane, mettendo sul piatto il passaggio temporaneo di un elemento con otto anni in meno sulla carta d’identità.