SM RELIVE – Cagliari-Milan: respinto il ricorso del Prefetto, si gioca a Is Arenas. Tutti i particolari

AGGIORNAMENTI IN PILLOLE

il-gol-di-strasser-cagliari-milan-2010-2011_37494374_500x375

14.47 – L’agenzia Ansa annuncia ufficialmente: “Rigettato il ricorso presentato dalla Prefettura di Cagliari contro la pronuncia del Tar che dava il via libera a Cagliari-Milan a Is Arenas. Il provvedimento del Tribunale amministrativo è giunto pochi minuti fa”.

14.35 – Secondo quanto riferiscono i colleghi di UnioneSarda.it, anche il controricorso del Prefetto è stato respinto: “Cagliari-Milan verrà disputata regolarmente allo stadio di Is Arenas”.

14.30 – Umberto Gandini, direttore organizzativo del Milan, ha “cinguettato” su Twitter una sorta di ufficilità della sede di Cagliari-Milan: “Pronti all’esordio a Is Arenas dopo tante incertezze! #ForzaMilan”

13.35 – Rapporti non idilliaci tra le due tifoserie, secondo la Prefettura, sono stati segnalati dalla Sezione informativa della Questura di Cagliari, “e – si legge nel ricorso – già più volte sfociati in episodi di violenza e di intemperanza“. Si parla delle stagioni 2004-2005, 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008 e 2009-2010.Nella prima occasione – è scritto – una ventina di sostenitori del Cagliari furono aggrediti da sostenitori del Milan e due riportarono ferite da arma da taglio“. Ancora: “L’anno successivo i sostenitori del Cagliari tentarono di aggredire con spranghe e sassi quelli del Milan e solo il tempestivo intervento delle forze dell’ordine riuscì a evitare il peggio“. Altro episodio: “In occasione dell’incontro del campionato 2006-2007 gli ultras locali aggredirono quelli ospiti sottraendo loro bandiere e striscioni. Analoghe criticità sono emerse per l’incontro Cagliari-Juventus con riguardo al quale peraltro la società sportiva si è guardata dal proporre ricorso. Quanto invece all’incontro Cagliari-Napoli il rischio è risultato moderato stante la assai più modeste attese di afflusso di tifosi della tifoseria ospite e della stessa tifoseria locale“. (Unione Sarda)

13.00 – La collega Monica Colombo del Corriere della Sera, ha anticipato su Twitter l’ufficialità della decisione del Tar di respingere il ricorso della Prefetto: “Ufficiale, il tar respinge il ricorso del prefetto. Si gioca a is arenas cagliari-milan #caos“. Ufficialità che, tuttavia, non c’è ancora.

12.45 – Allegri in conferenza stampa ha appena confermato la partenza della squadra per Cagliari.

12.30 – ”I timori per l’ordine e la sicurezza pubblica in relazione incontro di calcio Cagliari-Milan si pongono su elementi concreti cioè i notori pessimi rapporti tra le opposte tifoserie”. E’ uno dei punti chiave del ricorso presentato dalla Prefettura. (Sport Mediaset)

11.50 – La sentenza dei giudici amministrativi è attesa per la tarda mattinata, tra le 13 e le 15. Dal canto loro gli avvocati del Cagliari, lo studio Ballero e Tonucci e Partners, hanno presentato in proposito una memoria d’urgenza. Figura controversa resta quella del prefetto Giuffrida, per cui qualcuno avrebbe già chiesto le dimissioni.

09/02/2013 11.15 – Clamoroso: la partita Cagliari-Milan rischia di saltare. L’incontro si dovrebbe giocare domani pomeriggio, ore 15, allo stadio Is Arenas di Quartu, ma il prefetto di Cagliari, Giuffrida, tramite l’avvocatura dello Stato, stamattina ha fatto ricorso urgente al Tar di Cagliari chiedendo la chiusura dello stadio per motivi di ordine pubblico. (Repubblica.it)

08/02/2013 18.50 – E’ arrivato anche il comunicato della Lega Calcio: “Il Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie A, visto il decreto del T.A.R. per la Sardegna in data odierna che dispone lo svolgimento dell’incontro Cagliari – Milan del 10 febbraio 2013 presso lo stadio “Is Arenas” di Quartu Sant’Elena, salva l’adozione delle misure di sensibilizzazione da parte del Prefetto previste per gli incontri a rischio 2; preso atto dell’autorizzazione allo svolgimento dell’incontro Cagliari – Milan rilasciata dal Sindaco di Quartu Sant’Elena in data odierna; acquisita la piena disponibilità della società A.C. Milan S.p.A.; dispone che la gara CAGLIARI – MILAN, della 5ª giornata di ritorno del Campionato di Serie A TIM 2012/2013, si disputi domenica 10 febbraio 2013, alle ore 15.00, presso lo Stadio “Is Arenas” di Quartu Sant’Elena”.

16.18 – “Fare tutto seguendo la legge paga e il Cagliari ha fatto tutto osservando le norme. Un grazie ai giudici del Tar che hanno riconosciuto le nostre ragioni“. E’ il commento ufficiale della società di Cellino attraverso il suo ufficio stampa, che chiude la querelle su Cagliari-Milan: si giocherà a “Is Arenas”. La firma del sindaco di Quartu Mauro Contini certifica la decisione del Tar: biglietti in vendita.

15.58 – Clamorosa azione dei giocatori del Cagliari per chiedere l’apertura dello stadio di Is Arenas. Una delegazione di rossoblu, Daniele Conti, Andrea Cossu, Francesco Pisano e Radja Nainggolan accompagnati dal viceallenatore Diego Lopez e dal direttore generale Francesco Marroccu., si é presentata sotto la prefettura di Cagliari per ottenere un incontro risolutivo con il prefetto Alessio Giuffrida. Il blitz era stato deciso prima della notizia arrivata dal Tar che ha autorizzato la gara di domenica a Quartu con il Milan. Nonostante il via libera, i giocatori mantengono il punto in attesa dell’incontro.

15.52 – Il primo ad annunciare lo sblocco di Is Arenas è stato il deputato del Pdl Mauro Pili sul suo profilo facebook. “Il Tar Sardegna – ha fatto sapere l’ex presidente della Regione sarda sul social network – ha appena annullato il provvedimento del Prefetto di Cagliari che vietava l’uso dello stadio di Is Arenas. Il ministro dell’Interno Cancellieri, che ho appena sentito telefonicamente, si è impegnato a definire la questione entro questo pomeriggio. Per adesso mi limito a dire: il Prefetto lasci subito l’incarico in Sardegna“.

15.50 – L’Osservatorio del Viminale aveva già dichiarato possibile la disputata della gara a Is Arenas classificando la partita a rischio 2, prevedendo cioé un numero maggiore di forze di polizia per la predisposizione dei servizi d’ordine. Il Prefetto di Cagliari, invece, aveva ribadito che le carenze dell’impianto, sotto il profilo della sicurezza, non consentivano lo svolgimento della gara a Quartu.

15.46 – “Finalmente ritrovo speranza nell’ Italia. Questa sentenza fa giustizia“. Massimo Cellino, presidente del Cagliari, commenta commosso all’ANSA la decisione del Tar di far disputare la gara con il Milan allo stadio Is Arenas e non a Torino. “Quello che è successo quest’anno per il nostro impianto è incredibile – aggiunge Cellino – speriamo ora sia finita“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy