Galliani: “Abbiamo reagito bene alla sconfitta di Barcellona. I tifosi sono meravigliosi. De Sciglio meglio a sinistra, ricorda Maldini”

galliani 2
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

milan-palermo (spaziomilan)Al termine della gara contro il Palermo, Adriano Galliani ha parlato ai microfoni di Milan Channel: “La squadra l’avevo vista bene anche ieri, ha reagito molto bene rispetto all’anno scorso. Non abbiamo giocato benissimo ma contava solo il risultato, ora continuiamo il nostro cammino stratosferico in campionato, da 21 partite. Abbiamo sempre l’amarezza di aver giocato a Barcellona senza Pazzini e Balotelli ma va bene così. La delusione è un pò passata, nel senso che mi son divertito a leggere i commenti del giorno dopo: ossia disfattisti, fatti magari dalle stesse persone che all’andata ci hanno esaltato. Ma quando si perde è così. Il Milan ha avuto fino al 92′ la possibilità di passare il turno, e loro prima del 4-0 avevano paura quando avevamo palla. Però non parliamone più, siamo fuori dalla Champions, ora dobbiamo riconquistarla pensando al campionato. I nostri tifosi sono fantastici, la curva soprattutto, li ringrazio per quando ci sono stati i momenti negativi e non ci hanno mai contestato, sono meravigliosi, continuano ad esserlo e ci hanno aiutato a risalire la classifica. De Sciglio gioca molto meglio a sinistra che a destra, mi ricorda Maldini, deve solo mettere un pò su qualche muscolo. Boateng? Gioca in una posizione un pò diversa, che magari non è proprio la sua, perché la presenza di El Shaarawy ti obbliga a giocare in un certo modo, ma lo fa con molta determinazione. Bisogna solo mettere a punto qualche meccanismo lì tra Abate  e Boa ma son certo che il nostro allenatore provvederà. Al Boa è stato cambiato il ruolo, e lo occupa con grande caparbietà, lo vedo bene. Se il Napoli avesse pareggiato saremmo stati secondi e avremmo allungato sulla quarta. Il Presidente si è ripreso bene dal problema all’occhio, ci siamo sentiti, non abbiamo parlato molto a lungo ma è impegnato nella politica, che ha bisogno di molte cure. Il centrocampo con Cristante, Saponara e i nostri è a posto. Abbiamo una buona squadra, se il prossimo anno parti normale, giochi per lo scudetto. Abbiamo avuto due mesi di lavoro in corso, l’anno prossimo non sarà così. La squadra che temo di più in questo momento è la Fiorentina, sta giocando bene, e ha un calendario migliore delle altre concorrenti”.