Monto cresce e può continuare a stupire (e smentire) tutto e tutti

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nuovo appuntamento col collega di Telelombardia e Antenna 3, Andrea Longoni. Potete inviare le vostre domande e curiosità ad Andrea scrivendo a redazione@spaziomilan.it o lasciando un messaggio sulla nostra pagina Facebook.

A. Longoni (Mediapason)
A. Longoni (Mediapason)

Montolivo? Non ha la personalità giusta per fare bene in una squadra importante come il Milan”. Lo diceva il sottoscritto la scorsa estate. Fortunatamente nella vita si sbaglia e, se possibile, è giusto riconoscerlo. Allora pensavo che Riccardo avesse limiti a livello caratteriale e che non avesse tutti i requisiti per sfondare con una maglia pesantissima come quella rossonera. Mi sbagliavo: ad oggi è stato tutto il contrario. Montolivo nel Milan gioca, e lo fa pure bene. Quando alla vigilia di una partita provo a ‘mettere giù’ la formazione che ha in testa Allegri, so che a centrocampo la certezza è la sua presenza, poi sai che ne mancano due, segno che il ragazzo ha davvero preso in mano le chiavi della squadra.

Non solo qualità, ma anche quantità e grinta, caratteristica questa che non gli avevo visto negli scorsi anni. 34 presenze con la maglia del Milan e 3 gol (che non guastano mai): bisogna riconoscere che a zero euro Galliani ha trovato un titolare per almeno i prossimi 4 anni.

Azzeccatissima la scelta di affidargli la fascia da capitano, la sensazione è che l’ex Fiorentina possa ancora crescere e dunque continuare a stupire tutti, o, se preferite, continuare a smentire tutti, compreso il sottoscritto che ora fa ‘mea culpa’ e stringe la mano a un grande campione, oltre che un bravissimo ragazzo, qualità questa che non guasta mai. Bravo Monto!

Twitter: @AndreaLongoni5