Abbiati, “rivincita” a metà. Cade un primato: torna a subire gol su azione dopo quasi due mesi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

AC Milan v Parma FC - Serie ABisogna andare indietro di quasi due mesi, esattamente 502 minuti fa, per rispolverare il gol più recente subito su azione dal Milan dopo quello di ieri di Pandev del Napoli. Era esattamente il 24 febbraio 2013 e l’occasione, anche allora, fu un 1 a 1 a San Siro piuttosto deludente. Al “Meazza”, sponda nerazzurra, infatti, andava in scena il derby di Milano tra Inter e Milan. Ad El Shaarawy, dopo un primo tempo di totale dominio rossonero (sprecone sottoporta), rispose nel finale un colpo di testa di Schelotto.

Abbiati, oggi come allora, fu costretto a raccogliere il pallone dentro la rete senza nessuna colpa. Circostanze che non danno troppo piacere alla memoria, ma che se non altro sottolineano ancora una volta la buona difesa che da diverso tempo a questa parte ha trovato certezze, equilibrio e solidità. E soprattutto incassato meno gol. L’errore difensivo di ieri è evidente, come lo fu quello sul pareggio di Schelotto, ma è comprensibile ed ammesso dopo un mese e mezzo abbondante da quel lontano precedente.

“Protagonista” sempre Abbiati. Almeno lui, ieri, si è preso una bella rivincita dopo i pasticci commessi al San Paolo all’andata contro la squadra di Mazzarri: decisione, sicurezza e “manone” da vero numero 1. Anzi, 32.