Boateng: “Sogno di vincere la Champions, ma ora pensiamo a battere il Napoli. Il mio ruolo? Non mi piace cambiare posizione”

boateng (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

boateng milan-lazio (spaziomilan)“Sto bene fisicamente, ma non sono arrivato al mio 100%“. Si presenta così Kevin Prince Boateng ai microfoni di Sky Sport 24 dove fissa anche l’obiettivo di domenica: “Adesso giochiamo contro il Napoli, è una partita che dobbiamo vincere per il secondo posto. Quello è il nostro obiettivo, è una partita molto difficile, nonostante la gara in casa”. 

Fiorentina? Non è stato facile contro una squadra così, nel secondo tempo –  spiega – non abbiamo più giocato al livello dei primi quarantacinque minuti di gioco”.Sulla sua posizione invece: “Mi piace il mio ruolo, non mi piace cambiare ogni gara la posizione in campo“.

Parole al miele per i giovani compagni di reparto: “Balotelli è un giocatore quasi come Ibrahimovic per tutte, è un calciatore troppo forte, ci mancherà nelle prossime partite. E’ un bravissimo ragazzo, è un grande professionista e non gli si può dire nulla. El Shaarawy? Ha fatto sedici gol, per me è stato un fenomeno in questa stagione“.

Per quanto riguarda il razzismo: “Io ho fatto la mia denuncia, la strada delle sanzioni contro il razzismo è quella giusta“.

Chisura sulla Champions, il calcio tedesco e il nuovo look: “La Champions League è il torneo che voglio vincere, un giorno ci arriveremo. Bayern Monaco? E’ una formazione fortissima, per me il calcio tedesco è il numero uno in questo momento. Il capello biondo? Sono sempre stato così, mi piace cambiare“.