L'editoriale di Lino Dimitri su Massimiliano Allegri

La saggia gestione di El92, motivo in più per la conferma di Max


L. Dimitri - Redattore SpazioMilan.it

L. Dimitri – Redattore SpazioMilan.it

Per andare avanti in un progetto bisogna saper difendere il lavoro e i sacrifici fatti per arrivare a traguardi importanti. Trascurare la crescita del gruppo e dei singoli sarebbe deleterio per quello che è il futuro di una squadra dall’enorme potenziale. Ecco perché Massimiliano Allegri è in assoluto l’uomo giusto per guidare il Milan. Lo sarebbe anche per il futuro. Il club di via Turati farebbe davvero bene a tenerselo stretto. Nei suoi anni rossoneri Allegri ha sempre preso le sue decisioni in maniera indipendente. E’ andato contro i senatori, e ha scelto un giocatore più fisico che tecnico da mettere davanti alla difesa. Insomma, nel bene e nel male, è sempre andato avanti per la sua strada. Fino a produrre un gruppo giovane e talentuoso, capace di recuperare punti su punti in campionato e di giocarsela contro il Barcellona in Champions League.

Ma uno dei capolavori più significativi che il tecnico livornese ha compiuto in questa stagione è la gestione dei giovani, uno su tutti: Stephan El Shaarawy. L’allenatore rossonero sa che prima di essere un giocatore, il Faraone deve diventare un uomo. Il Faraone si è ritrovato a soli 20 anni con una maglia da titolare nel Milan che lui ha saputo valorizzare con i suoi 16 gol in campionato. Si è trascinato sulle spalle la squadra quando ce n’è stata la necessità. E’ diventato in fretta un personaggio. Ma Max ha sempre ripetuto che deve stare sereno, non deve avere fretta. Ma avere pazienza quando tutto è arrivato così rapidamente, non è per niente facile.

E così Napoli e Pescara, ma in generale con le numerosissime sostituzioni dell’ultimo periodo, sono state occasioni buone per fargli capire che di strada da fare ce n’è ancora tanta. Un insegnamento che nasce dalla profonda stima che Allegri nutre nel talento del numero 92 rossonero. Diventare calciatori o campioni, tutto sommato, è facile: basta avere un po’ di talento e tutto arriva così all’improvviso a travolgerti come un’ondata. Foto, autografi, soldi, aspettative, goal a raffica, la Nazionale, le offerte dall’estero. Ma attenzione perché questo mondo sa dare tanto, ma sa anche togliere tutto.

A maggior ragione se non si cura il comportamento dentro e fuori dal campo. Per diventare uomini ci vuole molto di più. Allegri lo sa ed è l’insegnamento che vuole dare. Prima di ogni risultato sul campo, c’è la crescita individuale. Finalmente un messaggio positivo in questo furioso business che ormai è il calcio.




ULTIME NOTIZIE

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl