Nel 2013 come nel 2009: Milan tra Roma, Fiorentina e Champions

La Roma rovina la festa e ci costringe alla Champions last minute con la Viola. Come nel 2009


Paolo MaldiniTappe come quella di Siena fermano il tempo, rallentano il battito del cuore rossonero, sono uniche e meritano di essere vissute da sole, senza pensare al resto: al futuro, al mercato. A niente. Quasi non importa nemmeno chi scende in campo. C’è solo il Milan. E spesso e volentieri questi momenti raccontano aneddoti passati e nascondono retroscena curiosi, strani: come se fosse fatto apposta. E’ la storia di Milan, Fiorentina e Roma. I tempi (finali) di Ancelotti, Maldini e Kakà, ma anche dell’esplosione di Pato.

ANALOGIE – Il Milan era in piena lotta Champions e alla penultima giornata di campionato affrontava a San Siro la Roma. Una vittoria avrebbe certificato matematicamente la conquista dell’Europa che conta, ma la squadra di Spalletti sorprese i rossoneri in un pomeriggio caldissimo e ricco di gol: Riise, Ambrosini, Menez, Ambrosini e Totti, questa la scansione delle reti per il 3 a 2 finale dei giallorossi. Danno e beffa, perché il Milan fu costretto rimandare la qualificazione e l’addio del capitano del Milan Paolo Maldini risultò amaro e (purtroppo) contestato dalla Curva Sud. Il Diavolo chiuse la stagione a Firenze contro la Fiorentina, la vera antagonista per la Champions, che in caso di vittoria avrebbe scavalcato i rossoneri, vincendo e convincendo per 2 a 0, Kakà e Pato, quando bastava anche solo un pari. Incredibile ma vero, lo stesso identico scenario di oggi, con la Roma che strappando lo 0 a 0 al “Meazza” ha rovinato la festa Champions al Milan e costretto la formazione di Allegri a vincere col Siena. Con la Fiorentina subito dietro, nel 2013 come nel 2009.

DIFFERENZE – Quella più semplice è che quest’anno non sarà lo scontro diretto a decretare sul campo il vincitore del terzo posto. La Fiorentina giocherà su due campi, con un occhio al Pescara e uno a Siena, il Milan invece dovrà solo preoccuparsi di se stesso. Allora sedeva in panchina Ancelotti, adesso Allegri: due esoneri diversi. In che senso? Da un lato Berlusconi che nel 2009, prima di Milan-Roma, si fece scappare un “mi spiace…” alla domanda sul futuro di Carletto, confermando in anticipo l’addio, dall’altro lo stesso Presidente del Milan che ieri sera, scherzando, ha lasciato intendere più di qualcosa sul destino di Max.




ULTIME NOTIZIE

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl