Dal mercato (quasi) nessuna novità, la difesa resta così com’è. Adesso la parola d’ordine è: intesa

mexes milan-roma (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

zapata milan-torino (spaziomilan)A poco più di 24 ore dalla chiusura definitiva della sessione estiva di calciomercato, in casa Milan ci si trova a fare i conti con quella che, almeno fino a Gennaio, sarà la rosa su cui Massimiliano Allegri potrà fare affidamento. Alla fine le novità delle ultime ore hanno riguardato il reparto avanzato mentre difesa e centrocampo sono rimaste così come erano. Per molti addetti ai lavori, soprattutto la terza linea avrebbe avuto bisogno di qualche rinforzo e non è competitiva se confrontata con quella delle altre big del nostro campionato.

Proprio le prime uscite stagionali, infatti, hanno fatto crescere i dubbi su una coppia centrale titolare, formata da Mexes e Zapata, che non appare di certo imperforabile. Sembra infatti mancare ancora la giusta amalgama fra i due che l’anno scorso hanno dato il meglio di se solo nel girone di ritorno, lasciando invece parecchio a desiderare nei mesi precedenti. Ora, quest’anno non si può ripetere lo stesso copione e un’affidabilità deve essere trovata il più presto possibile per non lasciare punti fatali per strada.

Se questo non accadrà ecco spuntare le alternative. Per esempio Matias Silvestre che a breve potrà avere delle chance e fungere da vero e proprio terzo “incomodo”. L’ex Inter potrebbe essere lanciato nella mischia, così come potrebbe essere importante il recupero dell’esperto Bonera che resta sempre uno dei più affidabili. Poi c’è il giovane colombiano Vergara, che viste le poche riserve, potrà crescere con calma ed essere dosato piano piano. In tutto ciò la cosa più importante resta il sistemare alcuni meccanismi e puntare a non fare i soliti cronici errori per cercare di non prendere sempre almeno un gol a partita.