Sei qui: Home » Copertina » Pato non ci sta: “Medici e carichi di lavoro eccessivi, ecco perché in rossonero mi infortunavo sempre”

Pato non ci sta: “Medici e carichi di lavoro eccessivi, ecco perché in rossonero mi infortunavo sempre”

pato spaziomilan.itSegna e si prende qualche rivincita, soprattutto a livello di tenuta fisica. Alexandre Pato dal Brasile non la manda a dire  a medici e preparatori atletici rossoneri. Durante uan trasmissione su SportTv: “Ho passato un anno e mezzo in cui ho continuato ad avere infortuni. Tutti possono osservare quello che sta succedendo, i giocatori continuano a farsi male”.

“E’ la dimostrazione – spiega il brasiliano – che i problemi non erano causa mia. Giocavo una partita, poi mi facevo male, recuperavo e mi infortunavo nuovamente. La colpa è dei medici e degli eccessivi carichi di lavoro per farmi tornare prima in campo. Per gli infortuni ho pagato e sto pagando un prezzo che non dipende da me”.

Invece ora, in Brasile: “Il loro trattamento è differente da quello brasiliano. Si lavora molto sul fisico, si fa piscina, fisioterapia. Si fa il lavoro di 20 giorni in una sola settimana, è normale poi che il fisico non regga”.