Rognoni (ag. FIFA): “Serve un cambio di portere immediato. Zapata? Non è una garanzia”

abbiati milan-cagliari (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

abbiati milan-cagliari (spaziomilan)I numeri parlano ormai (troppo) chiaro: cinque partite, due sconfitte, due pareggi e una sola vittoria. Cinque punti in cinque partite. Risultato misero soprattutto considerando quelle che erano le aspettative di molti a inizio stagione. Se l’imputato principale resta il settore arretrato, anche il ruolo di Abbiati è al momento sotto accusa. Era inevitabile, gli errori del portiere in queste cinque partite sono sotto gli occhi di tutti, alcuni dei quali davvero troppo evidenti per passare inosservati.

Nel futuro del Milan quindi, non solo un difensore di alto livello ma anche un giovane portiere che sappia mettere la squadra in sicurezza. A parlare della situazione rossonera è l’agente FIFA Nicolas Rognoni in esclusiva per Ilsussidiario.net: “Il Milan dovrebbe pensare ad un cambio di portiere, io credo che ora dovrebbe giocare Amelia e non Abbiati che non sembra dare garanzie alla difesa e all’intera squadra. Punterei su portieri giovani e in questo caso a Udine ci sono due ottimi portieri, Kelava e Brkic, prenderei uno dei due con Amelia secondo. Soffre anche la difesa rossonera. Zapata per esempio non è una garanzia, sbaglia tanto e questo non fa altro che peggiorare le cose al Milan. In difesa servirebbe un altro giocatore, cone Astori. In fondo a gennaio qualcuno potrebbe andare via per esempio Niang o Robinho, meglio usare quei soldi per l’acquisto di Astori”.

Le ultime considerazioni sono per il tanto discusso possibile addio di Allegri: “Visto che il Milan ha voglia di costruire una squadra forte e giovane io punterei su Mangia che sarebbe perfetto. Ma c’è un altro allenatore che mi piace molto. Luis Enrique. E’ vero, in Italia non ha fatto bene con la Roma ma bisognava dargli tempo, per lavorare con i giovani sarebbe perfetto”.