Dieci rossoneri impegnati con le loro Nazionali in giro per il mondo: ecco chi sono e cosa li attende

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Balotelli El Shaarawy nazionale italiaCome è ormai consuetudine da qualche anno a questa parte, ad inizio settembre i campionati si fermano per dare modo alle Nazionali di disputare le qualificazioni, in questo caso ai Mondiali brasiliani del prossimo anno. La rosa del Milan ha “prestato” dieci giocatori alle varie compagini in giro per il mondo, tutti impegnati per un doppio appuntamento.

Cominciamo con i nostri connazionali, impegnati nel doppio impegno contro Bulgaria e Repubblica Ceca. Sono quattro: Ignazio Abate, Riccardo Montolivo, Stephan El Shaarawy e Mario Balotelli. Il match contro gli uomini di Penev andrà in scena stasera alle 20.45 a Palermo, ma non saranno della partita nè Montolivo nè Balotelli, squalificati per raggiunto numero di ammonizioni, e torneranno disponibili per il match di martedì contro i cechi a Torino. Abate partirà titolare nel suo ruolo di terzino destro, mentre il Faraone dovrebbe cominciare dalla panchina, visto che il ct Prandelli è intenzionato a schierare una squadra più accorta, con Gilardino unica punta. Sempre con una Nazionale azzurra, ma stavolta quella dell’Under 19, saranno impegnati i giovani Iotti, Cristante e Piccinocchi, in due amichevoli contro Bulgaria (quest’oggi alle 15.45) ed Olanda (martedì alle 18). Gli altri tre elementi della rosa di mister Allegri sono Zapata, Constant e il neoacquisto Birsa. Il centrale condurrà la sua Colombia in due scontri diretti per il girone sudamericano di qualificazione mondiale; questa sera a Barranquilla, i Cafeteros ospitano l’Ecuador, mentre martedì andranno in trasferta a Montevideo a sfidare l’Uruguay di Tabarez. Il terzino della Guinea, invece, scenderà in campo martedì ad Alessandria d’Egitto contro i Faraoni guidati dallo statunitense Bob Bradley, in un vero e proprio match prima contro seconda all’interno del gruppo G. Ultimo, ma solo in ordine di arrivo, è Valter Birsa, che i tifosi rossoneri non hanno ancora ammirato con la maglia del Diavolo, ma magari potranno seguire le sue gesta con la maglia della Slovenia, impiegata stasera a Lubiana contro l’Albania e martedì a Nicosia contro i padroni di casa di Cipro.

Tutti match dal valore importante, dunque, per i rossoneri, che potranno mettere minuti nelle gambe in un momento delicato come l’inizio stagione, sperando di tornare al meglio della forma a Milanello, dove dovranno subito rimettersi all’opera per preparare il fondamentale match di sabato quattordici all’Olimpico di Torino contro i granata di Ventura.