Tassotti: “Gli infortunati ci mancano molto, ma non possiamo prendere due gol a partita. Balotelli? Bisogna essere rispettosi”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

small_120923-171045_bast230912spo2149Mauro Tassotti, intervistato in esclusiva da Milan Channel al termine dell’allenamento di oggi pomeriggio, ha rilasciato queste parole al canale telematico rossonero: “Con il Napoli siamo partiti male e ci siamo ritrovati subito sotto. Abbiamo speso molte energie fisiche e nervose. La squadra ha creato molto rispetto ai match precedenti. Purtroppo però non ce l’abbiamo fatta a rimontare. Segnando il rigore forse avevamo più possibilità di recuperare, ma non è detto nemmeno questo”.

“Abbiamo analizzato le cose, – continua il tecnico rossonero in seconda –, subire due gol a partita come sta succedendo adesso è una cattiva abitudine, a cui dobbiamo porre freno. Dobbiamo rimediare agli errori. Sui gol potevamo fare di più. Abbiamo preso gol nelle situazioni meno pericolose, per assurdo. Dobbiamo essere più attenti. Gli infortunati ci mancano molto. Chiaro quando le assenze sono tante è indubbio che tutto questo penalizza la squadra. Dobbiamo tenere duro fino alla sosta e fare bene in Champions in Olanda contro l’Ajax. In campionato non dobbiamo mollare e dobbiamo cercare di stare attaccati alle prime. Abbiamo partecipato all’incontro con gli arbitri. Mario forse ha sbagliato, non so che cosa abbia detto, ma gli arbitri sono stati chiari durante l’incontro: i giocatori devono essere più educati quando si rivolgono a loro. Queste sono le direttive. Bisogna essere più rispettosi”.

“Credo che Saponara, – conclude Tassotti –, stia crescendo di condizione. Dobbiamo essere cauti con lui perché ha già avuto delle ricadute. Credo che però ora sia arrivato il suo momento. Almeno 15-20 minuti sulle gambe da fare brillantemente li ha tutti”.

Twitter: @SBasil_10