Mercato Lamela - L'argentino potrebbe tornare in Serie A: ecco dove

CALCIOMERCATO/ Milan, Lamela potrebbe tornare in Serie A già a gennaio

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Per la serie: giocatori che deludono le aspettative. Oggi si può annoverare in questo gruppo il talentuosissimo centrocampista offensivo del Tottenham Erik Lamela. Il ragazzo ex Roma è passato quest’estate dai giallorossi ai londinesi per una cifra che si aggira attorno ai 30 milioni di euro. Una cifra spropositata se messa in relazione con le misere 6 presenze in Premier e 0 gol. Uno per dir la verità l’ha fatto: nel 2-1 sullo Sheriff Tiraspol in Europa League.

E allora via alla bagarre mercato, già a gennaio. Milan, Inter e Fiorentina in primis. Il ritorno in Serie A non è così improbabile ma sarebbe di sicuro una sorta di figliol prodigo, il ritorno di chi non ce l’ha fatta oltremanica. Il diavolo avrebbe solamente buttato l’occhio perché l’arrivo di Honda pregiudicherebbe e non poco le presenze in campo dell’argentino. Così, a farsi avanti con importanza ci hanno pensato i viola che trattano il giocatore col club per averlo fin da questa finestra di mercato, magari in prestito con diritto di riscatto.

I cugini attendono sornioni, ma la presenza di Branca a Londra potrebbe essere più che un indizio. Ufficialmente nella capitale britannica per ascoltare le proposte del Chelsea per Guarin, e forse anche Ranocchia, è facile ipotizzare che il dirigente nerazzurro abbia fatto anche una tappa nelle sedi del Tottenham per capire la disponibilità della società a vendere Lamela. Il Milan, come detto, tiene l’occhio vigile, ma ad ora lascia che siano le rivali per la corsa al terzo posto a muoversi: noi il mercato di gennaio l’abbiamo già fatto

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy