Balotelli-Seedorf, la sintonia continua: tre gol in tre partite per SuperMario

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Che il rapporto fra Mario Balotelli e Clarence Seedorf fosse qualcosa di speciale, lo si era capito sin dal primo giorno del ritorno a Milanello dell’olandese. Il neo tecnico rossonero, infatti, nel primo allenamento condotto con la squadra, si era subito soffermato a parlare in un colloquio personale con l’attaccante della Nazionale, toccando tasti della sua sensibilità che lo hanno subito impressionato. Tant’è che proprio lo stesso Balotelli, qualche giorno dopo, ha elogiato in questa meniera Seedorf: “In lui ho rivisto la cattiveria e la voglia di vincere di Mourinho”.

Il cambio in panchina, per adesso, sembra aver dato i proprio frutti: tre partite ufficiali, due vittorie importantissime in campionato e una cocente sconfitta in Tim Cup che è valsa la mancata qualificazione alle semifinali di una competizione alla quale il Milan teneva molto. Balotelli, con il nuovo modulo proposto da Seedorf, sembra trovarsi più a suo agio: con tre trequartisti alle proprie spalle è libero di spaziare su tutto il fronte d’attacco e con i suoi movimenti favorisce gli inserimenti da dietro dei compagni. Anche se nella gara di Cagliari, quando è entrato Pazzini e si è spostato sulla sinistra, ha cambiato marcia alla squadra: in quella posizione riesce a scatenare tutta la fantasia del suo destro e trova la porta con più facilità.

Non sorprende che in tre partite Balotelli abbia sempre segnato il proprio nome tra i marcatori. Balotelli non è un goleador, ma nel nuovo scacchiere tattico di Seedorf può diventarlo. Nella prossima partita, in casa contro il Torino, SuperMario sarà squalificato: ecco il primo test del neo tecnico rossonero senza il suo bomber.