Honda Day, gli aneddoti di Galliani su Bronzetti e quel riferimento a Barbara Berlusconi che…

Galliani
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Giornate come quella di oggi sono sempre foriere di aneddoti e ricordi vividi nella memoria di Adriano Galliani. L’ad non solo ha praticamente ufficializzato il rinnovo a Christian Abbiati e rivelato alcune offerte di mercato per Gabriel, ma si è anche soffermato sulla “genesi” dell’affare Honda.

Perché molto è stato possibile grazie allo stesso intermediario che già contribuì, pur in maniera meno incisiva, all’arrivo di Kakà quest’estate: parliamo di Ernesto Bronzetti. “Un rapporto che dura dal 1976“, spiega Galliani, che ricorda i tempi in cui lui, vicepresidente al Monza e il procuratore, direttore tecnico della Cavese, si trovavano a trattare i primi giocatori (“Ricordo un certo Guida…“) allo storico ristorante milanese A’ Riccione.

Un rapporto fatto di stima maturata nel tempo, che lo stesso Bronzetti ha voluto sottolineare proprio quest’oggi a margine della presentazione: “Adriano Galliani è sempre determinante“. Chissà cosa ne penserà Barbara Berlusconi, che incontrerà il giapponese domani a Milanello: oggi, alla domanda su chi avesse avuto l’idea del bellissimo logo celebrativo per l’arrivo di Honda, Galliani si è limitato a confermare impersonalmente: “Mi dicono ‘dai progetti speciali’…“.