CALCIOMERCATO/ Milan, se non ti fidi di Pazzini guarda verso Chievo: Paloschi è già tuo

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

L’infortunio di Pazzini ha messo in allarme la società rossonera che si è subito mossa alla ricerca di un possibile sostituto. Matri è appena passato alla Fiorentina e nonostante il ritorno di Petagna rimarrebbe una casella libera nel reparto avanzato. Nelle scorse ore si è parlato di un possibile interesse per Belfodil che all’Inter non gode della stima di Mazzarri e sarebbe stato messo sul mercato. L’altra parte del cartellino dell’algerino è di proprietà del Parma e quindi potrebbe rientrare in una maxi trattativa che coinvolgerebbe anche Saponara e Parolo. L’operazione sarebbe comunque molto onerosa per la società rossonera che avrebbe un’alternativa low cost e molto affidabile a portata di mano.

Stiamo parlando di Alberto Paloschi che è in comproprietà tra Milan e Chievo. L’attaccante classe 1990 è cresciuto nelle giovanili rossoneri e ha esordito nei grandi ad appena 17 anni. Ha stupito tutti segnando alla prima apparizione in Coppa Italia contro il Catania, ripetendosi poi anche nella gara di ritorno. In rete anche all’esordio in campionato contro il Siena, replicando poi contro la Sampdoria. Il Milan però preferì farlo maturare lontano da San Siro e negli ultimi anni ha fatto la felicità di diversi club tra cui Parma, Genoa e adesso Chievo. E’ un attaccante completo che avrebbe le carte in regola per giocare ad alto livello. Serietà, fatica e tanti goal: un giocatore che al Milan farebbe molto comodo, in perfetto stile rossonero.

Nelle ultime stagioni ha giocato e segnato tanto tra Serie A, B e Coppa Italia nonostante sia una seconda punta. Il Milan ha sempre deciso di non privarsi in modo definitivo del bomber, preferendo prestiti secchi e comproprietà alla cessione definitiva. Questo è il preciso segno che la società rossonera non l’ha mai perso di vista, seguendolo di stagione in stagione. Ora potrebbe avere l’opportunità di tornare alla base anche se l’infortunio di Pazzini non è grave come inizialmente previsto. Nel modulo di Seedorf potrebbe servire un giocatore come Paloschi, soprattutto se l’idea è quella di schierare tre giocatori dietro alle punta. Nelle ultime ore si è parlato anche di Maxi Lopez ma ad oggi sembrerebbe assurdo un suo ritorno.

Assurdo puntare sul giocatore del Catania considerando che Paloschi è già di proprietà del Milan e la società potrebbe risparmiare dei soldi da poter investire in altri reparti. Soldi che i rossoneri avrebbero potuto non spendere anche questa estate non acquistando Matri soprattutto alla luce del repentino passaggio alla Fiorentina. Con il bomber del Chievo, Seedorf avrebbe diverse soluzioni in fase offensiva. Potrebbe giocare come seconda punta accanto a Balotelli o dietro le punte vicino ad Honda e Kakà. Rimarremo a vedere come si muoverà la società rossonera, la speranza è che gli investimenti siano più oculati con l’olandese in panchina.