Pazzini-Balotelli dall’inizio col Bologna: Seedorf ci pensa, ma…

Giampaolo Pazzini vede il Bologna e segna. L’attaccante rossonero ha un “debole” per i rossoblù, ai quali ha rifilato cinque delle sedici reti realizzate da quando è al Milan. Lo scorso anno all’esordio assoluto dopo l’arrivo dall’Inter il “Pazzo” mise a segno una tripletta sul campo del Dall’Ara. Poi al ritorno a San Siro una bella doppietta. Gol pesanti, insomma. E visto che la forma fisica è in crescita, Clarence Seedorf sta pensando a come impiegarlo già domani sera.

Si, perché la suggestione è quella di testare la coppia Pazzini-Balotelli, mai insieme dall’inizio. I due al Milan hanno giocato nove scampoli di partite, per un totale di 247 minuti. Il dato interessante è che per quattro volte la squadra ha segnato e migliorato il risultato.

Il nodo riguarda il modulo di Seedorf. Il 4-2-3-1 prevede una sola punta che nelle gerarchie resta Balotelli. Non è escluso, però, che contro il Bologna il tecnico chieda un sacrificio a SuperMario, arretrandolo nel tridente dietro a Pazzini. Un compito gravoso perché nel sistema di gioco di Seedorf, i tre trequartisti devono fare entrambe le fase. E forse chiedere un surplus di fatica a Balotelli a pochi giorni dalla Champions spingerà il “Pazzo” verso una nuova partenza dalla panchina.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy