Berlusconi chiama Galliani, primi malumori su Seedorf. Ma l’ad smentisce tutto: “Nessuna critica”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

UPDATE (12.00) – “Nessuna critica di Berlusconi all’operato di Seedorf“. Così, come riporta Sky Sport, Adriano Galliani si affretta a smentire La Gazzetta dello Sport, che questa mattina parlava di un presunto malumore di Berlusconi nei confronti della gestione di Clarence Seedorf

Dopo Napoli, in casa Milan suona il primo vero campanello d’allarme presidenziale. Come scrive La Gazzetta dello Sport, Silvio Berlusconi è rimasto deluso dalla prestazione dei rossoneri al San Paolo, senza condividere l’idea di Abate trequartista ed in generale un atteggiamento tattico della squadra sbilanciato e poco produttivo. Berlusconi ha così alzato il telefono e chiamato Adriano Galliani, sfogandosi in modo chiaro e netto.

Non una polemica aperta, nemmeno un caso pubblico, ma primi malumori sì. Anche perché, sempre secondo la Rosea, stanno iniziando a palesarsi anche alcune perplessità all’interno dello spogliatoio, per un modulo inadatto e troppo faticoso da sostenere soprattutto per difensori e centrocampisti. Seedorf, fin dal primo giorno, ha chiesto tempo e manifestato ottimismo e pare voler tirare dritto per la sua strada, ma adesso non può non considerare clima ed ambiente.

Aspettando un incontro di persona tra Seedorf e Berlusconi (allenatore e presidente del Milan non si sono ancora visti dopo quasi un mese dall’arrivo dell’olandese), dalla società è arrivato un messaggio chiaro: basta figuracce, specie in Champions. Contro l’Atletico Madrid, reduce da due ko consecutivi, non verrà accettato un Milan nuovamente in balia dell’avversario. Seedorf è avvisato.