Il Bologna ricarica, l’infermeria si riempie. E domani è… Primavera!

Si chiude una settimana tutto sommato positiva in casa Milan, con la vittoria sofferta sul Bologna, il trionfo della Primavera, che ha raggiunto la finale della Viareggio Cup, e le parole di Berlusconi, che sembra abbiano ridato serenità all’ambiente. Unica nota davvero negativa gli infortuni in vista della sfida del mercoledì di Champions contro il fortissimo Atletico Madrid. Ma andiamo per ordine di importanza.

Il successo di venerdì sera contro il Bologna assume connotati fondamentali, sia perché arrivato dopo l’ennesima opaca prestazione dei rossoneri, sia perché firmato da una prodezza di Balotelli, dopo le lacrime di Napoli, sia, soprattutto, perché muove in modo importante la classifica e certifica che il primo mese di Seedorf come allenatore è stato, dal punto di vista dei risultati, abbastanza soddisfacente. Per trovare il gioco che il tecnico olandese vuole vedere serve tempo, questo è lapalissiano. Per adesso accontentiamoci di tre punti fondamentali anche per il morale, sperando che servano per la delicatissima sfida di mercoledì. IN RIALZO.

La partita di venerdì, però, ha lasciato strascichi non positivi in vista del match di Champions in termini di uomini a disposizione. Preoccupano soprattutto le condizioni di Kakà, la cui distorsione alla caviglia potrebbe non essere recuperabile per mercoledì. Se a questo aggiungiamo che Honda non è in lista Champions ed El Shaarawy, Robinho e Birsa sono infortunati, Seedorf in attacco ha gli uomini contati. Centrocampo e difesa non stanno meglio. Zapata è in forte dubbio a causa di un affaticamento muscolare, mentre Montolivo e Muntari sono squalificati e il giovane Cristante è fuori. Il totale dice otto giocatori indisponibili. Se non è emergenza questa. IN RIBASSO.

Buone notizie sono arrivate in settimana sul fronte societario. Silvio Berlusconi, infatti, è intervenuto in merito alle voci circa suoi malumori sull’allenatore manifestati nel corso della cena ad Arcore di martedì scorso, alla quale erano presenti lo stesso tecnico del Milan e Adriano Galliani. Berlusconi ha categoricamente smentito tali malumori, sottolineando che tra le diverse componenti della società è presente un clima di “assoluta cordialità e totale sintonia”. La smentita dell’ex premier è un fatto importante, perché arriva in un momento delicatissimo della stagione, in un periodo di grande difficoltà, nel quale è più che mai opportuno evidenziare che tutti marciano nella stessa direzione. IN RIALZO.

Chiudiamo celebrando il grandissimo successo della Primavera allenata da Filippo Inzaghi, che, superando per 4-2 la Fiorentina in semifinale, ha conquistato la finale della Viareggio Cup, dove ci sarà ad attenderla, ancora una volta, quell’Anderlecht che lo scorso anno aveva fatto male ai rossoneri. In una gara ricca di emozioni, i ragazzi di SuperPippo sono riusciti ad avere la meglio sulla squadra viola dopo un primo tempo perfetto, chiuso sul 2-0. A inizio ripresa il calo che ha consentito alla Fiorentina di riacciuffare il pari. Ma, quasi allo scadere, i rossoneri hanno reagito da grande squadra, siglando i due gol che hanno sancito il passaggio alla finale, che vedrà affrontarsi le stesse due squadre dello scorso anno, sperando che stavolta l’esito sia diverso. In ogni caso, i ragazzi di Inzaghi hanno dimostrato, qualora ve ne fosse ancora il bisogno, che il settore giovanile del Milan è veramente di altissimo livello e che da lì bisogna ripartire per costruire il Diavolo del futuro. IN RIALZO.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy