Camozzi (ag. FIFA): “Essien e Taarabt? Strano siano arrivati così al Milan, c’è qualcosa sotto”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Milan sta attraversando un momento difficile, i risultati non arrivano e il gioco manca. Ad analizzare la situazione e i problemi rossoneri è Franco Camozzi. L’agente FIFA, in un’intervista esclusiva rilasciata a ilsussidiario.net, ha anche sollevato dei dubbi sul calciomercato invernale. Ecco le dichiarazioni:

Taarabt? Ho moltissimi dubbi a riguardo, il Fulham non l’avrebbe mai ceduto così facilmente. A meno che non si tratti di un importante acquisto a parametro zero. Lo stesso discorso vale per Essien. Nel Chelsea giocano calciatori come Lampard e Terry, come mai Mourinho ha lasciato che proprio il ghanese venisse venduto? Probabilmente c’è qualcosa sotto, mi sembra tutto molto strano. Spero vivamente che possa dare ancora tanto al Milan”.

L’agente FIFA prosegue: “A Seedorf serve tempo per cambiare volto alla stagione. Sicuramente cercherà di fare bene ma di fondo c’è un grosso problema tattico al Milan. In questo momento non ci sono giocatori adatti al gioco che vorrebbe il tecnico olandese, mancano gli uomini per schierare il 4-2-3-1 e andranno trovati nella sessione estiva di calciomercato. Non so da dove arrivino le voci che ipotizzino la bocciatura di Honda. In questo modulo effettivamente non riesce a dar tanto, servirebbe un ritorno all’albero di Natale. In questo Milan, il giapponese non potrà essere titolare. E’ sicuramente il sostituto naturale di Kakà ma onestamente penso che sia stato un acquisto troppo reclamizzato”.