Contro l’Anderlecht la vendetta perfetta: il Viareggio è rossonero! Milan campione per la 9′ volta

Dai nostri inviati a Viareggio, Christian Pradelli e Giulia Cannarella

La gioia più bella, mancava dal 2001 ma ora eccolo: il Milan vince il suo nono Viareggio e diventa la squadra più titolata del torneo. Contro l’Anderlecht la gara è tiratissima e si risolve solo ai supplementari dopo i tempi regolamentari chiusi sull’1 a 1 con gol di Soumarè e Petagna. In 10 contro 10, per via delle espulsioni di Benedicic e Bastien, si va avanti. Al minuto ’93 dopo un’azione di uno straordinario Petagna, Fabbro segna ma complica la vita ai suoi togliendosi la maglia e dimenticandosi di essere già stato ammonito. Pur in 9, la squadra di Inzaghi non demorde e arriva anche al 3 a 1 con Mastalli. V di Viareggio, V di vendetta.

LA GARA IN DIRETTA

120′ – Finisce qui: Milan campione del Viareggio!

119′ – Manca pochissimo, i tifosi sugli spalti iniziano ad esultare

114‘ – Tamas sbaglia la misura dell’appoggio per Petagna, che si ritrova comunque il pallone lì: tiro, ma Gies c’è

112′ – Ottima chiusura di Tamas

111‘ – Haagen, ammonito per un fallo su Petagna

108′ – Conclusione dell’Anderletcht, Gori attento mette in angolo

107′ – Prova a spingere l’Anderletcht, ma il Milan, pur in 9, si difende in maniera ordinata

106′ – Ricomincia la gara. Fuori Soumarè, dentro Lapage

 

105′ + 1′ – Petagna va vicinissimo al gol del 4 a 1, tutto solo davanti all’estremo difensore preferisce la soluzione potente, respinta.

105′ – Leya Iseka spina nel fianco della difesa rossonera, l’attaccante di testa va vicino al gol del 3 a 2.

103′ – Pericolo per il Milan, il capitano dell’Anderlecht si trova da solo davanti a Gori, per fortuna dei rossoneri la palla termina fuori.

102′ – Petagna sempre più leader di questa squadra, difende balla e si guadagna un altro importante calcio di punizione.

100′ – GOL DEL MILAN!!! Ancora Petagna protagonista di una grande azione, il numero 9 protegge la palla entra in area e mette in mezzo una bellissima palla per Mastalli che in acrobazia realizza il gol del 3 a 1!!!

99′ – Cambio per l’Anderlecht, esce Carvalho ed entra Mikal.

98′ – La squadra belga ci prova con un tiro dalla distanza, ma Gori è attento e blocca.

93′ – GOL DEL MILAN!!!! Bell’azione di Petagna che lancia con un passaggio filtrante Pinato, pallone messo in mezzo per Fabbro che segna il gol del 2 a 1!! L’attaccante rossonero si toglie la maglia e gli viene dato il secondo cartellino giallo, il Milan è in 9.

92′ – Soumarè prova il tiro dal limite dell’area, pallone ampiamente a lato.

91′ – Iniziati i tempi supplementari.

Le parole di Inzaghi: “Sapevamo che avremmo dovuto soffrire, speriamo che in questi minuti succeda qualcosa“. Intervistato anche Alberigo Evani: “È sempre interessante vedere questi giocatori. In Serie A e Serie B stanno facendo giocare i nostri giovani, la situazione sta migliorando“.

Finiti i tempi regolamentari in pareggio saranno necessari i tempi supplementari!

90’+ 1′ – Petagna non riesce a sfruttare una buona occasione, sulla ripartenza l’Anderlecht va vicinissimo al gol, ma i belgi sprecano.

89′ – Saranno 2 i minuti di recupero.

88′ – Punizione dalla trequarti battuta da Modic, Pinato non riesce a deviare in rete.

87′ – Ancora Leya Iseka mette in difficoltà la difesa rossonera, l’attaccante va al tiro: palla alta.

84′ – Prima sostituzione per l’Anderlecht: dentro Kinderman, fuori H’Maidat

80′ – Stessa scena per il Milan: ammonito anche Fabbro per simulazione

80′ – Ammonito Soumarè per simulazione

79′ – Tiro-cross di Calabria: ottima l’idea ma troppo forte per Petagna che non riesce ad intercettare

78′ – Ristabilita la parità numerica: espulso Bastien per fallo su Calabria

77′ – Angolo per l’Anderlecht: pallone messo fuori da Pacifico

75′ – Espulso Benedicic che commette un fallo ingenuo su Gies: rosso per doppia ammonizione

74′ – Che occasione per il Milan! Fabbro tenta la conclusione ma viene murato dagli avversari, la palla arriva a Pinato che perde l’attimo giusto per calciare in porta

Vido a Raisport: “Per fortuna che ci ha regalato questo gol bellissimo, ce la metteremo tutta per vincere”.

71′ – GOL DEL MILAN! Che giocata di Petagna! Prima controlla il pallone, poi si gira e al volo trova una sassata che si insacca alle spalle di Gies!

67′ – Cambio nel Milan: dentro Fabbro, fuori Vido

65′ – Angolo Milan: Modic cerca Vido che manca il tocco e non riesce a girare in porta

Le parole di Peeters dopo il gol: “Non cambia granchè, ora vediamo come si comporterà il Milan e in base a questo ci regoleremo”.

63′ – GOL DELL’ANDERLECHT. Soumarè sfrutta una ripartenza veloce di Jaadi, supera il muro del Milan e serve Leya Iseka che batte Gori e porta in vantaggio la sua squadra

62′ – Vido cerca di andare in mezzo a due, ma perde l’attimo giusto e viene fermato dagli avversari

60′ – Ammonito Vido per simulazione

59′ – Tiro-cross di Benedicic che sfiora il palo sinistro di Gies: Petagna manca di pochissimo la deviazione vincente

57′ – Giocata del numero 10 dell’Anderlecht, che cerca e trova un’ottima conclusione dalla distanza: tiro fuori ma Gori c’era

56′ – Calcio di punizione per l’Anderlecht: traiettoria difficile ma difesa rossonera brava a coprire

53′ – Petagna riceve il pallone, si allarga per calciare ma Haagen è bravo a fargli muro

50′ – Mastalli cerca un aggancio volante di testa, improbabile e infatti non riuscito

47′ – Angolo Anderlecht: Jaadi in mezzo, nessun compagno riesce a intercettare

45′ – Inizia il secondo tempo!

Queste le parole di Arrigo Sacchi nell’intervallo, rilasciate ai microfoni di Raisport: “E’ una finale bella, non brillantissima dove le due squadre devono cercare di rischiare il meno possibile. Fin qui gara equilibrata. L’Italia per il settore giovanile sta meglio di quanto investano e ci credano le società, le italiane stanno facendo abbastanza bene. Purtroppo investiamo molto meno rispetto a Svizzera, Austria, Belgio. Loro investono, credono nei giovani. Petagna e Cristante? Non è che nel Milan abbiano fatto molti minuti. I giovani hanno tanti pregi, esuberanza , entusiasmo, ma non hanno esperienza, questo è indubbio. Si potrebbe fare molto di più se ogni club ci credesse di più, dovremmo uscire un po’ fuori da quello che è stata sempre la trama del calcio italiano: la prudenza, senza avere un gran gusto del gioco. Noi abbiamo una grande storia, se riuscissimo a fare questo faremmo molto. Quando facciamo qualcosa riusciamo ad essere competitivi. La Youth League? La nostra crescita è stata fatta anche grazie alla nostra Federazione, facendo acquisire ai ragazzi un bagaglio culturale che usciva dalla consuetudine italiana”.

45′ + 1′ – Fine primo tempo

45′ – 1′ di recupero

44′ – Brivido per il Milan per un inserimento di Dendoncker: tiro centrale, facile per Gori

41′ – L’Anderlecht recupera palla a centrocampo e va in contropiede con Soumarè: tiro potente ma impreciso

39′ – Fase di stallo: la gara si è stabilita sui binari dell’attendismo

“Son dovuto uscire ma speriamo di farcela lo stesso”, queste le parole di Bende Bende a Raisport.

36′ – Niente da fare Bende Bende: non ce la fa, al suo posto entra Pinato

35′ – Milan in avanti con Tamas, Petagna taglia ma non trova la palla, chiuso dai due centrali dell’Anderlecht

34′ – Bende Bende stringe i denti e resta in campo!

33′ – Cross in area dell’Anderlecht: altra buona uscita di Gori che recupera in due tempi

31′ – Punizione Anderlecht affidata a H’Maidat: pallone centrale, facile per Gori

30′ – Qualche problema al ginocchio sinistro per Bende Bende: comincia il riscaldamento Pinato

29′ – Primo giallo anche per l’Anderlecht: ammonito Bastien

27′ – Angolo di Modic a cercare ancora Pacifico che non riesce a girarla in porta

26′ – Grande giocata di Bende Bende che di prima intenzione serve Petagna: l’attaccante rossonero prova a sorprendere Gies con l’esterno ma non inquadra la porta

25′ – Angolo per l’Anderlecht, alla battuta Jaadi: Gori sulla traiettoria, non ha paura di uscire e blocca il pallone

23′ – Punizione Milan da posizione decentrata: rincorsa di Modic e palla al centro a cercare la testa di Benedicic, ma Gies esce in presa

22′ – Gestione del pallone da parte dell’Anderlecht, che prova a impostare l’azione offensiva

19′ – Ci prova di nuovo Petagna dalla lunga distanza: conclusione facile per Gies

18′ – Petagna aspettava il passaggio centrale ma Vido insiste troppo nella manovra e l’Anderlecht riesce ad allontanare

14′ – Petagna tenta il tiro con la punta dello scarpino, dopo un rimpallo che lo favorisce: buona la conclusione ma finisce fuori

12′ – Ancora una leggerezza della retroguardia rossonera, con Gori che per evitare il calcio d’angolo rischia grosso

11′ – Una distrazione della difesa rossonera favorisce il recupero di Leya Iseka, che tenta il tiro ma manda ampiamente fuori dallo specchio della porta di Gori

8′ – Aggancio in area di Leya Iseka, che tenta la giocata: bravo Pacifico a chiuderlo constringendolo all’errore

7′ – Lancio in avanti per Sumarè, fermato però in posizione di fuorigioco

6′ – Il Milan fraseggia a metà campo con Modic che cerca di mettere ordine

5′ – Benedicic cambia gioco e cerca Vido sulla destra, fermato però da Haagen

2′ – Cartellino giallo per Benedicic

2′ – Subito propositivo l’Anderlecht con Leya Iseka cercato da Soumarè: presa sicura di Gori

1′ – Si comincia!

Queste invece le parole di Pippo Inzaghi: “E’ importante per i ragazzi e il Milan, è una finale prestigiosa, quella dello scorso anno e so cosa hanno provato l’anno scorso. Speriamo di fare una grande partita e vinca il migliore. Loro giocano benissimo, hanno una filosofia da grande squadra ma noi cercheremo di giocarcela cercando di stare compatti e non dargli molto spazio, sfruttando le nostre qualità”.

Le parole del tecnico dell’Anderlecht nel prepartita ai microfoni di RaiSport: “Le rivincite nel calcio servono a poco, ogni partita ha una storia a sè. Le nostre due assenze pesano ma i ragazzi in panchina sapranno farsi valere. Il Milan ha fatto meno partite, speriamo di reggere soprattutto dal punto di vista mentale. Conosco bene le squadre italiane e so che hanno grande valore, ma il valore del calcio belga è cresciuto negli anni e quindi non abbiamo particolare timore”.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

MILAN: Gori; Calabria, De Santis, Pacifico, Tamas; Mastalli, Modic, Benedicic; Bende Bende; Vido, Petagna. A disposizione: Ferrari, Piccinocchi, Iotti, Pinato, Di Molfetta, Simic, Saporetti, Fabbro, Cernigoi, Barisic, Pedone, Aniekan, Livieri. All. Inzaghi.

ANDERLECHT: Gies, Carvalho Dos Santos, Haagen, Matthys, Bastien, Jaadi, Dendoncker, Leya Iseka, H’Maidat, Isci, Soumarè. A disposizione: Bossin, Kinderman, Falsaperla, Bourard, Lapage, Mikal. All. Peeters.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy