Milan spregiudicato? In realtà, con Seedorf subisce la metà dei gol…

Piermaurizio Di Rienzo è giornalista professionista dal 2006 e coordinatore dei contenuti di SpazioMilan.it dal 2012. Dopo quasi un decennio di redazioni (Il Giornale, Leggo, Libero, Radio Lombardia e Sole24Ore), si è occupato per oltre due anni della comunicazione di alcune tra le più importanti manifestazioni fieristiche italiane prima di intraprendere l’attuale strada di Food&Beverage Manager a Milano. Conduce il varietà sportivo “Falla Girare” ogni domenica su Radio Reporter.

Il Milan di Clarence Seedorf gira a quote Champions: 13 punti in sei partite, frutto di 4 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta (a Napoli). Segno che l’inversione di tendenza auspicata dopo l’esonero di Massimiliano Allegri c’è stata. Nei numeri, come nel gioco. E pure in qualche sorriso in più in campo. Rispetto alle prime sei giornate dell girone d’andata i rossoneri hanno guadagnato 5 punti in più. Pur perdendo col Napoli anche a San Siro, la differenza sta tutta nelle vittorie contro Verona e Bologna tra le mura amiche del Meazza.

Eppure si pensava che questo Milan potesse essere più spregiudicato, visto il 4-2-3-1 annunciato subito da Seedorf. I numeri dicono l’esatto contrario. In sei gare sono stati messi a segno 8 gol e subiti 5. Sempre nel confronto con le stesse prime sei partite del girone d’andata, il Milan ha segnato 3 reti in meno, ma ne ha subite l’esatta metà. Sono numeri che fanno sembrare l’ipotesi della rimonta per un posto in Europa League molto meno che un miraggio.

C’è un ulteriore elemento, per i più polemici. Secondo una classifica “revisionata” al netto degli errori arbitrali, il Milan si troverebbe oggi a 40 punti, cinque in meno di quelli reali. In base alle analisi di Panorama.it, che ha pubblicato la graduatoria, oggi i rossoneri sarebbero tranquilli al sesto posto, quello che, salvo sorprese, varrà l’accesso alla prossima Europa League. Con un Rami e un Taarabt in più dall’inizio della stagione, portafogli permettendo…

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy