SM VIDEO/ Seedorf: “Orgoglioso della mia squadra. E’ finito solo il primo tempo. Poli un gigante”

GUARDA IL VIDEO DI SPAZIOMILAN.IT!

Clarence Seedorf, allenatore del Milan, è sembrato soddisfatto della prova della sua squadra contro l’Atletico Madrid. Ecco quanto dichiarato dal tecnico olandese ai microfoni di Premium Calcio: “Sono soddisfatto  della prova della squadra, soprattutto nel primo tempo. Sapevamo della pericolosità dell’Atletico e negli ultimi venti minuti di gara noi siamo calati fisicamente. Abbiamo dominato durante gran parte della gara, poi i gol da calcio piazzato ci possono stare. È finito solo il primo tempo della gara”. Sul calo fisico:  Il calo nel finale è dovuto alla fatica fatta dai ragazzi durante tutta quest’annata, le rimonte sono sempre più difficili. Quando cali fisicamente, la gestione della palla diventa ovviamente più difficili. Dobbiamo continuare a lavorare per migliore questo aspetto”. Su come intende affrontare il ritorno in Spagna:  “La partita di ritorno è ancora lontana e spero che miglioreremo a 360°. Abbiamo fatto una buona prestazione che aiuterà i ragazzi per la gara di ritorno”. Sulla difficoltà del Milan nell’andare a segno: “Il calcio non è il basket e vincere 1-0 non è una vergogna, abbiamo giocatori che hanno giocato pochissimo insieme, quindi è normale che manchino certi automatismi. L’armonia tra loro arriverà tra qualche tempo”.

Queste, invece, le parole di Seedorf a Sky: “Tutti hanno visto quello che hanno fatto in campo i ragazzi, sono orgoglioso dei loro 90′, è mancata solo un po’ di gamba negli ultimi 20′, quando loro sono cresciuti fisicamente. Nel primo tempo un po’ di sfortuna ma anche tante buone risposte. Abbiamo solo due punte centrali, Pazzini e Balotelli, e Petagna che deve ancora crescere e non può ancora avere certe responsabilità. Mario anche oggi ha fatto vedere tante cose buone, è una questione di tempo, sta crescendo ma c’è bisogno anche per i 4 davanti per intendersi meglio, ci vuole tempo per avere sintonia e conoscersi meglio. Abbiamo dimostrato di avere molto rispetto per l’Atletico soprattutto per aver giocato in maniera molto propositiva. Ora dobbiamo essere positivi e crederci. Mi piace l’entusiasmo dei miei ragazzi, l’entusiasmo e la volontà di crescere sotto tutti i punti di vista, e vedo sempre più unione, anche oggi, con parole positive o dure ma sempre con intenzione positiva. Questa è la base per costruire un gioco bello e fluido”.

Così Seedorf a Milan Channel: “Sono veramente contento della prestazione, il risultato è parziale: possiamo ancora rimediare. Ho visto un grande spirito e un grande San Siro. Poli oggi era la nostra chiave tattica, ha fatto benissimo: poi l’ho tolto perché era morto, è stato quasi perfetto e avrebbe meritato anche il gol. Bene i suoi inserimenti. La squadra non meritava di perdere. Rami l’ho visto bene fin da subito, può ancora crescere ma è coraggioso e generoso: ci darà una grossa mano. Taarabt molto bene. Gol? Abate è stato sfortunato, era più giusto lo 0 a 0. Questa partita ha dato tantissime risposte importanti, come la collaborazione del gruppo: abbiamo spaventato la prima squadra della Liga”.

Ecco, infine, quanto dichiarato dal tecnico di Paramaribo in conferenza stampa: “È stata una splendida serata di Champions, i ragazzi hanno fatto una grande partita, così come grandi sono stati i tifosi. Fino a 20 minuti dalla fine ho visto una bella partita, poi nel finale noi siamo calati, mentre loro sono cresciuti. Le risse non sono nel dna del Milan, i ragazzi sono stati bravi a non cadere nelle provocazioni. L’Atletico è una squadra che sa giocare a calcio e negli ultimi 20 minuti della sfida l’ha dimostrato; a Madrid on sarà semplice. Cerco di sfruttare i momenti morti della partita per dare consigli ai miei ragazzi. Poli, Essien e de Jong hanno fatto una grande gara a livello tattico. Andrea sa giocare in diverse posizioni, lo vedo bene ed ha dato un ottimo contributo stasera. Quello su De Sciglio è stato un fallo molto brutto, domani sapremo come sta, ma non dovrebbe essere nulla di grave. Anche Balotelli sarà valutato meglio domani”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy