Fischi ma non fiaschi per Pazzini, decisivo senza gol

Lo hanno fischiato dall’inizio della partita finché è stato sostituito al 74′, ma Giampaolo Pazzini ha dato un contributo importante alla vittoria del Milan sul Genoa. Il Luigi Ferraris era il suo stadio, ma la maglia non è mai stata rossoblù: il Pazzo giocava per la Samp, l’avversaria di sempre.

Per questo dalle gradinate del suo ex-stadio di casa sono arrivati solo fischi per l’attaccante rossonero, che ha vissuto la partita come un derby. E ci ha messo lo zampino, anche se non risulta sul tabellino finale. Infatti il primo gol di Taraabt è anche merito suo, del suo ottimo movimento a portar via il difensore. Poi Pazzini è scivolato e ha fortunatamente messo fuori tempo l’avversario, lasciando così spazio libero al compagno che ha insaccato con un tiro preciso alla destra di Perin.

LEGGI ANCHE:  Leao, arriva il comunicato sul futuro: "Non vuole abbassare la clausola, ha una sola priorità"

L’11 rossonero arriva da una stagione non brillantissima, colpa soprattutto dell’infortunio della scorsa stagione che l’ha tenuto fuori dai campi troppo a lungo. Però da quando è rientrato sta lavorando duro per ritornare importante e prestazioni come quelle di ieri, anche senza gol, testimoniano che il Pazzo c’è e non vede l’ora di sentire i fischi del pubblico avversario. Fischi di paura, ovviamente.

Sei qui: Home » News » Fischi ma non fiaschi per Pazzini, decisivo senza gol