Don’t look away: Kakà testimonial della campagna contro lo sfruttamento sessuale minorile in Brasile

Un vero campione, anche nel sociale. Ricardo Kakà, a meno di tre mesi dall’inizio dei Mondiali casalinghi in Brasile, è infatti diventato il testimonial di punta di una campagna che ha lo scopo di arginare la piaga dello sfruttamento sessuale minorile nel suo Paese. I dati a riguardo sono infatti davvero allarmanti: si parla, infatti, di almeno 500.000 bambini coinvolti ogni anno.

“Don’t look away: se vai in Brasile comportati da tifoso responsabile e se assisti a situazioni di sfruttamento non voltarti dall’altra parte”, ha dichiarato il brasiliano in fase di lancio dello spot. La campagna, oltre ad avere il sostegno di Sesi, Ecpat, Terre di mezzo, Uisp e Unione Europea verrà sostenuta anche dai taxisti verdeoro, che riporteranno sul retro delle loro auto il numero verde da chiamare in caso di avvistamento di situazioni sospette.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy