Ramalho: “Sogniamo il ritorno di Kakà al San Paolo”

Ottavo – Ricardo Kakà dal Milan al Real Madrid per 65 milioni
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Se sognare non costa niente, realizzare i sogni ha invece ha il suo prezzo. Un prezzo che per il Sao Paulo è troppo caro. Kakà è tornato in Brasile e nella mattinata di ieri si è recato al centro sportivo di Barra Funda per assistere alla seduta di allenamento del suo vecchio club, guidato dall’allenatore Muricy Ramalho.

Occasione per l’attaccante rossonero di tornare alle origini, incontrare vecchi compagni, in particolare Luis Fabiano, e pensare alla lunga strada che ha percorso dai primi anni su quel campo da calcio. La visita di Kakà ha anche acceso subito l’interesse della stampa carioca, ma il tecnico Ramalho, intervistato da ‘Folha’, ha smentito il possibile interesse per una trattativa col giocatore visto il suo ingaggio faraonico: “Viene spesso a trovarci al centro di allenamento quando è di ritorno in Brasile, ha giocato molti anni qui – ha spiegato Ramalho – E’ un calciatore molto diverso da quando ha lasciato questo club: è fortissimo, la gente sa che è un sogno, ha un prezzo carissimo ed è sotto contratto con il Milan. E che contratto”.

Il Sao Paulo non si illude. Se tuttavia Kakà volesse tornare ci sarebbero molte braccia aperte pronte ad accoglierlo. Anche in questo caso però ci sarebbe un prezzo da pagare, ma da parte di Kakà.