L’anno scorso fu vittoria del Milan al Mestalla

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

E’ il 27 luglio 2013. Il Milan, in occasione del primo round della Guinness Cup, affronta il Valencia al Mestalla. Determinati a prepararsi al meglio in vista del playoff di Champions League, i rossoneri partono bene e si impossessano delle operazioni. Al 20′, gli uomini di Allegri hanno l’occasione per passare in vantaggio: Andrea Poli si inserisce in area e, complice in ingenuo intervento di Guaita, portiere dei Pipistrelli, si guadagna un calcio di rigore. Calcio di rigore che, però, Robinho spreca.

Guaita si fa perdonare dal fallo commesso e, tuffandosi alla propria destra, respinge il pallone. Un minuto più tardi è invece la punta di Sao Vicente a riscattarsi dall’errore dagli undici metri. Servito al meglio da Poli, Binho entra in area da destra e trafigge Guaita con un bel diagonale. Uno a zero Milan. Nel primo tempo, malgrado Robinho si infortuni, i rossoneri dominano in lungo e in largo. E al 37′, a seguito di un’azione confusa, De Jong viene servito da Boateng in prossimità della zona centrale della trequarti. Nigel lascia partire una conclusione a giro che non lascia scampo all’estremo difensore del Valencia: due a zero.

Nella ripresa, i rossoneri calano, si allungano e concedono spazi tra le linee. Ecco allora che, al ’53, Parejo riesce a entrare nella nostra area e a superare Gabriel. Gol del Valencia, che dimezza lo svantaggio, accorcia le distanze e riapre la partita. Nei minuti successivi, i Pipistrelli mettono in scena un vero e proprio assedio. Gabriel, però, abbassa la saracinesca e compie un paio di interventi provvidenziali. Ci pensa poi il legno a negare a Fede, autore all’83’ di una sassata dalla trequarti, la gioia del gol e del pareggio. Scampato pericolo. Il Milan vince, disputando un buon primo tempo e una ripresa in calando, e supera il turno.