Sei qui: Home » News » Menez, intoccabile per Inzaghi e snobbato da Deschamps

Menez, intoccabile per Inzaghi e snobbato da Deschamps

Jeremy Menez è stato sicuramente la più bella sorpresa rossonera di questo inizio stagione. Per Inzaghi è intoccabile, la sua qualità e duttilità l’hanno reso uno dei punti fermi di questo Milan.

Situazione opposta invece in nazionale, in cui l’ex PSG non gioca da più di un anno, dal marzo 2013 quando sfidò la Spagna. Il CT francese Didier Deschamps non l’ha chiamato per i mondiali e anche in queste amichevoli in vista dell’europeo casalingo non sembra volerci puntare. Come confermato da alcune sue dichiarazioni raccolte dalla “Gazzetta dello Sport”: “Dimostra sempre grande qualità, ma ha vissuto un’ultima stagione complicata con il PSG. L’inizio con il Milan è stato interessante e lo sto seguendo come altri. Poi è anche una questione di concorrenza. Mi pare che Menez preferisca giocare al centro dell’attacco, anche se nel Milan ha fatto pure l’esterno. E’ una questione di ruolo e opportunità”.

LEGGI ANCHE:  La rivelazione: "Bennacer ha cambiato agente per un motivo", poi il retroscena su Leao

In avanti i Bleus sono messi abbastanza bene, con i vari Benzema, Giroud, Griezman, Valbuena, ma uno come Menez potrebbe tranquillamente starci. Anche un grande ex rossonero com Ibrahimovic in una recente intervista lo ha elogiato, designandolo come miglior calciatore francese del momento. Un’investitura pesante e prestigiosa, in attesa della chiamata di Deschamps.