Milan-Udinese: Torres in panca, chance per Armero e Van Ginkel

E’ il momento di tornare ai tre punti, di ritrovare il feeling con la vittoria, di risalire la classifica, di intimorire tutti i nostri avversari e di riprendere a tutti gli effetti la corsa all’Europa: è il momento di Milan-Udinese. Dopo cinque turni caratterizzati da quattro pareggi e una sconfitta, domenica pomeriggio, i rossoneri scendono in campo a San Siro contro gli uomini di Stramaccioni e non possono permettersi di incappare in altre battute d’arresto.

Costretto a far fronte alle assenze last minute di De Sciglio e di Muntari, che si sommano agli infortuni di Alex, Abate e De Jong, Pippo Inzaghi è intenzionato a riproporre un 4-3-3 in grado di scomporsi, per lo meno in fase offensiva, in un 4-2-3-1. Tra i pali, confermato Diego Lopez che, nel derby, ha garantito affidabilità e sicurezza. In difesa, sicuro del posto è Philippe Mexes, che dovrebbe essere affiancato da Cristian Zapata. Capitolo terzini. Nelle ultime ore, Pablo Armero avrebbe superato la concorrenza: dovrebbe partire dal primo minuto, sulla fascia sinistra. A destra, invece, dovrebbe essere in corso un ballottaggio tra Adil Rami e Daniele Bonera. Ballottaggio che, al momento, vede in vantaggio il francese. Scelte quasi obbligate a centrocampo, con Michael Essien incaricato di fungere da frangiflutti davanti alla retroguardia, affiancato da Marco Van Ginkel, per ora in vantaggio su Poli, e Jack Bonaventura che, in fase propositiva, potrebbe passare sulla trequarti. Il tridente d’attacco sarà composto da Keisuke Honda, che torna titolare dopo essere partito dalla panchina in occasione della stracittadina, Stephan El Shaarawy e Jeremy Menez, favorito su Fernando Torres.

L’Udinese dovrebbe rispondere con un 4-3-1-2 dinamico e aggressivo. In porta, spazio a Karnezis. Al centro della difesa, dovrebbero esserci Danilo e Heurtaux, mentre sulle corsie laterali l’acciaccato Widmer e l’infortunato Gabriel Silva dovrebbero essere sostituiti da Piris e Domizzi. Vertice basso del rombo di centrocampo dovrebbe essere Allan, con Pinzi e Guilherme nella posizione di interni e Koné trequartista, incaricato sia di ripiegare, sia di inserirsi tra le linee. Occhio, però, a Badu che, malgrado al momento sia destinato a partire dalla panchina, potrebbe essere lanciato dal primo minuto a scapito di uno tra Pinzi, Guilherme e Koné. Infine, con ogni probabilità, la coppia d’attacco sarà formata da Thereau e Di Natale.

Milan (4-3-3): Diego Lopez; Bonera, Rami, Mexes, Armero; Van Ginkel, Essien, Bonaventura; Honda, Menez, El Shaarawy.
A disposizione: Abbiati, Agazzi, Zaccardo, Albertazzi, Zapata, Poli, Saponara, Torres, Montolivo, Niang, Pazzini.
Indisponibili: Alex, Abate, De Sciglio, Muntari, De Jong, Mastour.

Udinese (4-3-1-2): Karnezis; Piris, Heurtaux, Danilo, Domizzi; Pinzi, Allan, Guilherme; Kone; Thereau, Di Natale.
A disposizione: Scuffet, Brkic, Wague, Widmer, Pasquale, Bubnjic, Badu, Hallberg, A. Zapata, Fernandes, Evangelista, Geijo.
Indisponibili: Gabriel Silva, Muriel.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy