Dalla Svezia: “Ibra sarà della Roma”

Dalla Svezia non hanno dubbi. La capitale italiana sarebbe la destinazione ideale per il fuoriclasse Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante ex Juventus, Inter e Milan milita da tre stagioni a Parigi e con il PSG ha vinto tutto quello che c’era da vincere in Francia. All’appello, però, manca ancora la fatal Champions divenuta ormai una chimera per Zlatan.

Dalla sua patria natia arriva un consiglio per l’attaccante sulla sua prossima destinazione.  È il quotidiano Aftonbladet a suggerire al campione svedese di chiudere la carriera in Italia, nella Roma. “È il posto ideale per lui.In quell’ambiente così caldo e appassionato potrebbe finire nel modo migliore la sua incredibile carriera”.

Per molti tifosi sarebbe un sogno vedere Zlatan giocare in Premier League – si legge ancora sul quotidiano svedese – ma l’Inghilterra per lui sarebbe stata l’ideale sette anni fa, non oggi. Ibra, invece, potrebbe tornare in Italia, dopo le esperienze alla Juve, all’Inter e al Milan. La serie A lo ha trasformato in un uomo e lì i tifosi lo hanno sempre amato, soprattutto per la sua caparbietà e sfrontatezza“.

Per la Roma rappresenterebbe uno sforzo economico non di poco conto date le pretese di ingaggio di Zlatan. Per tale motivo, il quotidiano gli suggerisce anche di rivedere le proprie posizioni in ambito economico: “Può sembrare un sogno irrealizzabile ma solo apparentemente. Sappiamo che in Italia non circolano più molti soldi ma Ibra ormai è un calciatore ricchissimo e potrebbe sorprendere tutti scegliendo una destinazione senza incrementare il suo conto in banca“.

E Francesco Totti? “La leggenda della Roma nutre da sempre grande rispetto per Zlatan – conclude il quotidiano – Il club giallorosso è di nuovo al vertice del calcio italiano ed è tornato nel giro della Champions League. Consigliamo a Ibra di finire la sua carriera in un ambiente incandescente come quello di Trigoria e non in una lenta dissolvenza fra il lusso del PSG”.

Zlatan seguirà questo accorato consiglio? Staremo a vedere.

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy