SM ESCLUSIVO/ Ballardini: “Genoa competitivo, Milan ancora indietro. Torres? Non è più lui…”

Conosce bene sia il Milan, sia il Genoa. Ha respirato entrambi gli ambienti, pur in momenti diversi della carriera di allenatore. Eppure Davide Ballardini, nel suo modo enigmatico di dire e non dire, sembra puntare sul Grifone per la sfida di domenica prossima a Marassi: “Questo Genoa se la gioca con tutti“, spiega in esclusiva a SpazioMilan.it.

Mister, chi è più avanti tra le due formazioni?
“Sono due squadre diverse tra loro. Il Genoa sta facendo benissimo, il Milan non mi sembra più il Milan di qualche anno fa”.

Quindi si punta sul Genoa?

“Hanno una rosa altamente competitiva. Stanno bene, hanno le gambe che girano e sono leggeri nella testa. Ci sono forza, qualità e mentalità. Diciamo che possono giocarsela con tutti”.

E il Milan?
“Non è ancora quello che tutti si aspettano. E’ difficile valutare, non conosco le strategie a livello tecnico. Per quello vedo dall’esterno, mi sembra una squadra ancora molto indietro dall’idea di gioco che il Milan ha sempre avuto sotto questa proprietà”.

Forse per questo si è visto Sacchi a Milanello?
“Abbiamo tutti ammirati il Milan di Arrigo, ma quello è il passato. C’è bisogno di qualcosa di diverso”.

Capitolo Fernando Torres: ha bisogno di tempo o non è più quel giocatore che avevamo ammirato anni fa?
“Mi pare che la seconda considerazione sia quella più azzeccata”.

Panchine in arrivo per lei?
“Aspetto, anzi smanio…”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy