MILAN-REAL MADRID/ Da Faraone a sceicco di Dubai. Menez fa paura, Mexes una roccia. In mediana così così

DIEGO LOPEZ 5.5 – Imperfetto sul gol di CR7, troppo fuori si fa infilare sul primo palo.

Dal 58′ AGAZZI 6 – Super sulla botta di Bale, sfiora il miracolo su Benzema dal dischetto.

BONERA 6.5 – Non sembrava nemmeno lui, verrebbe da dire. Ironia, sì, ma soprattutto solidità e brillantezza. Sulla destra sta rendendo sempre meglio.

Dal 46′ ZACCARDO 5.5 – Non dà grosse indicazioni. Non servivano.

MEXES 6.5 – La roccia non si scalfisce nemmeno contro i campioni di tutto. Invidiabile costanza ed efficacia.

ZAPATA 6.5 – Attento e pregevole, difende e non solo: inizia anche l’azione in bello stile. Occasione sfruttata.

Dal 46′ ALEX 6.5 – Al diavolo i 3 problemi muscolari, si presenta con una scivolata disperata e ben fatta. Di testa sono solo sue.

ALBERTAZZI 5.5 – Approccio difficile da apprezzare, poi cresce. Prima dell’intervallo la gioia personale di aver vinto, e bene, un contrasto con sua maestà Cristiano Ronaldo.

Dal 46′ ARMERO 6 – La voglia di offendere è sempre tanta, costretto alla prudenza ci mette sacrificio.

DE JONG 6 – Fa il suo senza eccessi, si scompone poco e arriva con la solita facilità alla sufficienza.

Dal 46′ ESSIEN 6 – Modesto e spesso in seconda battuta.

MONTOLIVO 6.5 – Si vede e si sente, faro della mediana dai piedi squisiti. E’ ormai tornato alla sua dimensione.

Dal 46′ POLI 5.5  – Presente, però non incide. Si deve dare di più.

MUNTARI 5.5 – Copia e incolla del giudizio su Poli.

Dal 76′ MASTOUR S.V.

BONAVENTURA 6.5 – Se c’è da lavorare duro e sporco chiamatelo, non sporca nemmeno per sbaglio. Energia nucleare.

Dal 59′ NIANG 6 – Assist al bacio e rigore causato, più una serie di situazioni lette con lentezza. Può essere una soluzione.

EL SHAARAWY 8 – Il Faraone diventa sceicco per una notte. Doppietta per finire da impazzire un 2014 sostanzialmente da buttare via. La prima firma è quasi “stile Samp”, la seconda da attaccante vero. Buon 2015.

Dal 68′ SAPONARA S.V.

MENEZ 7.5 – Nello stretto fa paura, il Real preferisce farlo esprimere alla marcatura. Risposta sbagliata: gol di rapina e avversari sotto i piedi.

Dal 46′ PAZZINI 6.5 – Un colpo di testa vincente e la fame di un ragazzino. Il Pazzo c’è, anzi, non è mai andato via.

INZAGHI 7 – Di condizione fisica sembra già essercene a dismisura. Approccio delizioso, squadra compatta e spirito autorevole: piccola lezioncina al maestro Ancelotti. E’ un bel Milan, il nuovo anno si costruirà su basi solide.

(in corsivo e sottolineato il migliore in campo)

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy