La soluzione interna non convinceva: ecco il perché di Cerci

Ce l aveva in casa, il Milan, i sostituti di Keisuke HondaRiccardo Saponara e M’Baye Niang: due nomi non altisonanti, certo, ma sicuramente proponibili nel ruolo in cui il giapponese si è abituato a giocare con Pippo Inzaghi.

Proprio il tecnico rossonero stesso, con ogni probabilità, non era convinto che una soluzione interna potesse esser all’altezza della situazione. Volare a Madrid da Alessio Cerci, dunque, è stato inevitabile. Come sarà inevitabile, a questo punto, che i due giovanissimi troveranno sempre meno spazio.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy