ROMA-MILAN/ Tre leader: Zapata, Menez e Inzaghi

DIEGO LOPEZ 6.5 – La parata sul finale vale il prezzo del biglietto. E un punto in classifica.

BONERA 6 – Gara di sacrificio dove, pur con fatica, riesce ad arginare i suoi grossi limiti.

ZAPATA 7.5 – Gara difensiva perfetta. Puntuale nei recuperi, riesce quasi sempre ad azzerare Gervinho.

MEXES 6.5
– Non mancano spintonate al limite e il solito nervosismo, ma in più del compagno di reparto ha anche quel tiro incredibile fermato all’ultimo da De Santis.

ARMERO 4.5 – Macchia con una tremenda ingenuità una gara sufficiente.

DE JONG 6.5 – Graziato per il mancato rigore nel primo tempo, è timoniere dell’animus pugnandi anche nell’inferiorità numerica.

MONTOLIVO 6 – Pochi spunti per l’attacco, fa il suo ma è sempre secondo a De Jong.

POLI 5.5 – Si sbatte come sempre, ma manca più volte la conclusione.

– Dall’81’, MUNTARI sv

HONDA 5.5 – Solito lavoro sporco richiesto da Inzaghi. Si trova meglio con El Shaarawy, lo sappiamo. E stasera l’area non la vede quasi mai.

– Dal 73′, ALEX sv – Rientro importante, ma gli serve ancora del carburante.

BONAVENTURA 6 – La sua posizione ideale sarebbe quella di Poli, avrebbe avuto più palloni giocabili sui piedi. Ma non manca mai di impegno ed intelligenza.

MENEZ 7 – Uomo ovunque. Troppo legato al fuorigioco nel primo tempo, cerca di far salire la squadra in ogni modo nella ripresa. Leader.

Dall’89’, EL SHAARAWY sv

INZAGHI 8 – Grande carattere, grande risultato. A livello di carisma e resistenza, la miglior gara del suo Milan. Quattro punti contro la seconda e la terza e zero gol subiti.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy